Tecnica

pubblicato il 22 giugno 2016

Alfa Romeo Giulia, 5 stelle nei crash test [VIDEO]

L'italiana, così come Seat Ateca e Volkswagen Tiguan, arriva al top con la frenata automatica d'emergenza

Alfa Romeo Giulia, 5 stelle nei crash test [VIDEO]
Galleria fotografica -  	Alfa Romeo Giulia, Crash Test Euro NCAP Galleria fotografica -  	Alfa Romeo Giulia, Crash Test Euro NCAP
  •  	Alfa Romeo Giulia, Crash Test Euro NCAP  - anteprima 1
  •  	Alfa Romeo Giulia, Crash Test Euro NCAP  - anteprima 2
  •  	Alfa Romeo Giulia, Crash Test Euro NCAP  - anteprima 3
  •  	Alfa Romeo Giulia, Crash Test Euro NCAP  - anteprima 4
  •  	Alfa Romeo Giulia, Crash Test Euro NCAP  - anteprima 5
  •  	Alfa Romeo Giulia, Crash Test Euro NCAP  - anteprima 6

La nuovissima Alfa Romeo Giulia è una delle tre auto provate nell'ultima sessione di crash test Euro NCAP assieme a Seat Ateca e Volkswagen Tiguan e come le altre porta a casa il massimo dei voti sulla sicurezza, ovvero le cinque stelle. Anche la nuova berlina italiana supera quindi l'ostacolo dei nuovi e più severi test Euro NCAP basati sulla doppia valutazione, con dotazioni di sicurezza standard e opzionali, proponendo su tutte le versioni la frenata automatica d'emergenza (AEB). Questo equipaggiamento di sicurezza salva vita è considerato fondamentale nello schema di valutazione europeo, sia per gli scontri fra veicoli che nell'investimento dei pedoni, e serve a evitare gli incidenti o ridurne gli effetti. Il giudizio dell'Euro NCAP riguardo i tre modelli testati è quindi positivo perché tutti offrono l'AEB di serie in Europa.

Alfa Romeo Giulia, sicurezza a livello delle migliori

Andando a vedere nel dettaglio i risultati di queste nuove prove vediamo che l'Alfa Romeo Giulia ha ottenuto 5 stelle Euro NCAP con un ottimo dato del 98% nella sicurezza degli occupanti adulti, con un abitacolo integro, protezione buona o adeguata per passeggeri anteriori e posteriori in tutti i tipi di impatto, compreso quello laterale contro il palo. Come detto il sistema di frenata automatica d'emergenza è riuscito in tutti i casi ad evitare l'impatto nei test coi manichini. L'81% fatto registrare nella protezione bambini è la somma di risultati buoni e adeguati, escluso un giudizio "marginale" per la protezione del petto col manichino di 6 anni nello scontro frontale. Una mancanza è invece quella di non poter contare sugli attacchi isofix nel sedile centrale posteriore. La protezione pedoni al 69% deriva da buoni risultati per gambe e bacino e inferiori a livello della testa. L'ultima percentuale assegnata dall'Euro NCAP alla Giulia è quella del 60% attribuita ai sistemi di sicurezza, voce dove spicca appunto l'AEB anche a velocità autostradali, il segnalatore abbandono corsia e un limitatore di velocità che però non è facile da impostare in movimento. Per fare un veloce confronto con la migliore berlina media testata nel 2015 da Euro NCAP, il 98-81-69-60 della Giulia può essere paragonato con il 92-82-81-82 della Jaguar XE.

Ateca e Tiguan, la protezione dei SUV cresce

Risultati altrettanto lusinghieri arrivano dai due SUV testati, entrambi prodotti recentissimi del gruppo Volkswagen. Partendo da Seat Ateca vediamo che le 5 stelle del giudizio finale sono frutto di un 93% nella protezione adulti corrisponde un 84% per quella bambini, un 71% per la protezione pedoni e un 60% per le dotazioni di sicurezza che comprendono l'AEB, ma non l'assistente all'abbandono corsia. Su livelli leggermente migliori e sempre a 5 stelle si posiziona la Volkswagen Tiguan con un 96% di sicurezza adulti, 84% per i bambini, 72% pedoni e 68% sistemi di sicurezza con AEB e mantenimento corsia di serie, ma senza limitatore velocità. Anche nel caso dei due modelli del gruppo tedesco vale la pena fare un parallelo con il migliore SUV nei test Euro NCAP 2015, ovvero la Mercedes GLC che ha portato a casa queste percentuali di protezione: 95-89-82-71. Riguardo i nuovi risultati il segretario generale Michiel van Ratingen ha detto: "Euro NCAP mostra quello che si può ottenere quando i governi, le associazioni dei consumatori e gli automobil club europei collaborano. Insieme possiamo esercitare un'influenza sull'industria dell'auto che sarebbe altrimenti difficile da ottenere. Siamo lieti di vedere che i principali Costruttori stanno estendendo i sistemi di sicurezza alle dotazione di serie nell'Unione europea, anche se fuori dall'eurozona alcuni mercati non sono altrettanto serviti".

Galleria fotografica - Volkswagen Tiguan, Crash Test Euro NCAPGalleria fotografica - Volkswagen Tiguan, Crash Test Euro NCAP
  • Volkswagen Tiguan, Crash Test Euro NCAP - anteprima 1
  • Volkswagen Tiguan, Crash Test Euro NCAP - anteprima 2
  • Volkswagen Tiguan, Crash Test Euro NCAP - anteprima 3
  • Volkswagen Tiguan, Crash Test Euro NCAP - anteprima 4
  • Volkswagen Tiguan, Crash Test Euro NCAP - anteprima 5
  • Volkswagen Tiguan, Crash Test Euro NCAP - anteprima 6
Galleria fotografica - Seat Ateca, Crash Test Euro NCAPGalleria fotografica - Seat Ateca, Crash Test Euro NCAP
  • Seat Ateca, Crash Test Euro NCAP - anteprima 1
  • Seat Ateca, Crash Test Euro NCAP - anteprima 2
  • Seat Ateca, Crash Test Euro NCAP - anteprima 3
  • Seat Ateca, Crash Test Euro NCAP - anteprima 4
  • Seat Ateca, Crash Test Euro NCAP - anteprima 5
  • Seat Ateca, Crash Test Euro NCAP - anteprima 6

Alfa Romeo Giulia, il crash test Euro NCAP

Alfa Romeo Giulia, vediamo come se la cava negli impatti frontali a 64 km/h, laterali a 50 km/h e nella frenata automatica. Sono i crash test Euro NCAP.

Autore:

Tag: Tecnica , auto europee , auto italiane , crash test


Vai allo speciale
  • Tesla al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 12
  • Porsche al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 6
  • Abarth al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 12
  • Porsche al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 21
Vai al Salone Salone di Parigi 2016
 
Top