dalla Home

Eventi

pubblicato il 20 giugno 2016

Dossier Goodwood Festival of Speed 2016

Goodwood Festival of Speed 2016, tutto quello che c'è

La rassegna inizia giovedì 23 e si conferma un ricco show per tutti gli amanti dei motori

Goodwood Festival of Speed 2016, tutto quello che c'è
Galleria fotografica - Goodwood Festival of Speed 2016, anteprimaGalleria fotografica - Goodwood Festival of Speed 2016, anteprima
  • Goodwood Festival of Speed 2016, anteprima - anteprima 1
  • Goodwood Festival of Speed 2016, anteprima - anteprima 2
  • Goodwood Festival of Speed 2016, anteprima - anteprima 3
  • Goodwood Festival of Speed 2016, anteprima - anteprima 4
  • Goodwood Festival of Speed 2016, anteprima - anteprima 5
  • Goodwood Festival of Speed 2016, anteprima - anteprima 6

Il Festival della velocità di Goodwood va considerato tecnicamente una gara in salita. Nella realtà l'ambito sportivo conta solo in parte, dal momento che la rassegna è un enorme show dedicato ai motori, alla velocità ed allo spettacolo: quest'anno si svolge dal 23 al 26 giugno e rimane un appuntamento di richiamo internazionale, in virtù della sua formula e del gran numero di attività organizzate in forma ufficiale dalle case automobilistiche. L'edizione 2016 rimane ad accesso limitato (massimo 150.000 spettatori) e si svolge nei giardini della Goodwood House, a Westhampnett, mastodontica tenuta inglese al cui interno è ricavato l'Hillclimb: lungo i suoi 1,86 chilometri sfrecceranno centinaia di automobili stradali, storiche o da competizione, guidate da piloti noti o del tutto sconosciuti. Di seguito riportiamo gli eventi organizzati dalle case, che considerano il Festival of Speed uno straordinario strumento di promozione.

Abarth

Il marchio dello Scorpione sbarca in Inghilterra con una protagonista assoluta, la 124 declinata in tutte le salse e di tutte le età... Oltre alla 124 spider ci sono infatti la 124 rally e la Fiat 124 Abarth Rally, parte della storica collezione del brand italiano. E poi c'è la gamma 595: 595, 595 Turismo e 595 Competizione.

Alfa Romeo

Il rilancio della casa milanese passa anche dal Festival of Speed, dove la Giulia Quadrifoglio è chiamata ad affrontare i quasi due chilometri della Hillclimb. In sua compagnia ci sono anche una serie di affascinanti vetture storiche, appartenenti al Museo Alfa Romeo, come ad esempio le Giulia GTAm, 33/3 Le Mans Spider e33 TT 12.

Alpina

La Alpina B7, l'imponente berlina full-size di lusso su base BMW Serie 7, arriva nel Regno Unito al Goodwood Festival of Speed per farsi conoscere, visto che sta per essere venduta oltre la Manica con un prezzo di 115.000 sterline, ovvero circa 145.000 euro al cambio attuale.

Alpine

Sono la Renault-Alpine A442B, vincitrice della 24 Ore di Le Mans 1978, e la Alpine A460, vittoriosa questo week-end nel classico appuntamento in categoria LM P2, a partire alla conquista della celebre salita. La casa francese è anche al centro dello stand Cartier Style & Luxe installato nei giardini di Goodwood House con la primissima Alpine della storia, “Le Marquis”, esposta accanto alla recente Vision. In mostra anche altre cinque Alpine, tra cui Willys Interlagos, una versione di Alpine A108 assemblata in Brasile che prefigurava la famosa Berlinette Alpine A110; una rara cabriolet Alpine A110 e la concept-car Alpine Meyrignac del 1977, progettata da un giovane designer.

Aston Martin

La potentissima Vulcan torna ad affrontare la salita dell'Hillclimb (dopo averlo già fatto nel 2015) e viene accompagnata per l'occasione dalla DB11, qui all'esordio dinamico nel Regno Unito, guidata da una persona non avvezza a questo tipo di esibizioni: al volante c'è Andy Palmer, presidente e numero uno dell'azienda. La Vulcan è affidata invece al pilota Darren Turner.

Audi

Noi l'abbiamo provata sulle strade di Cuba (qui il video), ora la Q2 si presenta a Goodwood per il Festival of Speed insieme a tante altre novità del marchio, come la S5 Coupé, la TT RS Coupé e la Q7 e-tron quattro. Protagonista anche la R8 V10 Spyder e in particolare la Audi R8 V10 plus "selection 24h", la serie speciale prodotta in appena 24 esemplari che celebra le vittorie della R8 LMS GT3.

Bentley

Il pilota Derek Bell è stato coinvolto da Bentley nella fase di sviluppo della Bentayga. Per questo motivo tocca a lui guidare l'auto sull'Hillclimb, mentre il collega David Brabham deve portare al limite la Continental GT3 da corsa. La Bentley è presente anche con le Flying Spur V8 S, Continental GT Speed e 4½ Litre, vettura da corsa realizzata fra il 1926 e il 1930. Debutto a Goodwood anche per il restyling della Mulsanne, l'ammiraglia super lusso che ha allungato il passo con la Extended Wheelbase.

BMW

La casa dell'Elica compie 100 anni e viene messa al centro dei festeggiamenti. Per l'occasione sono presenti la 2002 Hommage, una serie di vetture storiche realizzate dalla M e numerosi piloti, fra cui Alex Zanardi e Riccardo Patrese. La salita Hillclimb viene attaccata dalla M4 GTS. La BMW ha in programma di esporre la vettura laboratorio i Vision Future e di allestire un padiglione in cui mostrare alcune soluzioni attese in futuro.

Caterham

La casa inglese è presente a Goodwood con la 620R, affidata alle mani di Jon Barnes: il pilota inglese si è aggiudicato nel 2008 il campionato turismo britannico ed ha iniziato la propria carriera proprio alla Caterham, partecipando al campionato Caterham Graduates Racing Club.

Ferrari

Il marchio del Cavallino Rampante porta a Goodwood la 488 Spider, la scoperta a motore posteriore centrale dotata di tetto rigido ripiegabile che magari ha fatto storcere il nasco a qualche purista delle vetture a tetto aperto. Equipaggiata con il 4.0 V8 Turbo da 670 CV già apprezzato sulla 488 GTB, è capace di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 3 secondi e da 0 a 200 km/h in 8,7.

Fiat

La casa italiana porta in Inghilterra la storica S 61 Corsa, che - dotata di telaio alleggerito e motore 4 cilindri di 10 litri di cilindrata a valvole in testa - partecipò a numerose corse negli USA tra il 1908 ed 1912. Riuscì a conquistare il primo e terzo posto al Gran Premio d'America a Savannah (Georgia) nel 1908 con Louis Wagner e Felice Nazzaro e poi il terzo posto alla 500 Miglia di Indianapolis nel 1911. L'anno dopo Ted Tedzlaff vinse con lei sul circuito di Santa Monica e Caleb Bragg si aggiudicò il Gran Premio d'America.

Ford

L'esordio in Gran Bretagna della Fiesta ST200 (qui la nostra prova su strada) rappresenta un omaggio nei confronti della Fiesta, che quest'anno celebra il 40esimo anniversario dal suo arrivo nei listini. Al Festival of Speed sono presenti anche alcune GT da competizione, per festeggiare il (vittorioso) ritorno della coupé alla 24 Ore di Le Mans.

Honda

Il Festival della Velocità di Goodwood è speciale perché le aziende possono talvolta allestire stand enormi e fuori dagli schemi. La casa giapponese si ispira in questo caso ai garage della Fisher Price e parcheggia al suo interno modelli stradali (Jazz, HR-V), motociclette (Africa Twin) e vetture da competizione: fra queste ci sono ad esempio la Civic Type R del campionato turismo britannico e una McLaren da Formula 1.

Jaguar

La F-Type SVR è fra le Jaguar più veloci, potenti e prestazionali mai realizzate. Per questo motivo affronta la salita dell'Hillclimb, evento che nell'occasione sancisce il suo debutto sulle strade britanniche.

Lexus

Ai piloti Mike Conway, Scott Pruett e l'ex Formula 1 Alex Wurz spetta la responsabilità di guidare sull'Hillclimb la Lexus LC, coupé presentata a gennaio 2016 e qui alla prima apparizione in Gran Bretagna. Nello stand sono presenti anche le LFA, RC F, GS F e vari modelli con trazione ibrida.

Maserati

La Levante ha fatto il proprio esordio nel Regno Unito durante un evento organizzato il mese scorso a Londra. In quel caso l'auto rimase ferma, in passerella, ma nel fine settimana è chiamata a percorrere l'Hillclimb. In sua compagna ci sono anche le berline Ghibli e Quattroporte, seppur non ancora in versione aggiornata.

Mazda

La partecipazione di Mazda al Goodwood Festival of Speed 2016 ruota tutta attorno alla MX-5. Accanto alla MX-5 RF, in anteprima europea, c'è in mostra la milionesima MX-5 uscita dalla catena di montaggio giapponese lo scorso 22 aprile. Arricchiscono la scena i due nuovi concept MX-5 Spyder e Speedster.

Mercedes

Il Festival della Velocità è l'occasione scelta da Mercedes per introdurre al pubblico la AMG GT R, con motore potenziato e appendici estetiche di nuova fattura. A Goodwood è presente anche il team Formula 1 ed i suoi piloti, Lewis Hamilton e Nico Rosberg, entrambi al volante della F1 W05 Hybrid vincitrice del campionato 2014.

McLaren

La casa inglese espone a Goodwood una novità assoluta: è la 570S Sprint, variante riservata alle competizioni su base 570S. E' lei la prescelta per scalare l'Hillclimb, assieme alla P1 LM che vuole stabilire il record per auto stradali, mentre le P1 GTR, 650S Can-Am e 675LT sono esposte nell'area paddock.

MINI

Al Festival of Speed MINI presenta in anticipazione mondiale la MINI Seven ovvero la prima versione di design della MINI 5 porte. In mostra anche la John Cooper Works Challenge, la MINI più veloce ed estrema di sempre che affronta la famosa collina insieme a Charlie Butler-Henderson, pilota del MINI Challenge.

Porsche

La manifestazione britannica è l'occasione per Porsche di riaccendere i riflettori sulla 911 R, ordinabile da questa primavera con un prezzo base italiano di 195.339 euro. Questa sportiva speciale, che ricordiamo è in edizione limitata a 991 esemplari, ha lo stesso motore 6 cilindri boxer aspirato di 4 litri e 500 CV della 911 GT3 RS, ma esibisce un aspetto più sobrio. Sta di fatto però che arriva a 323 km/h e scatta da ferma a 100 km/h in appena 3,8 secondi.

Pininfarina

Il prototipo H2 Speed viene esposto nello stand Michelin e completa a Goodwood una sorta di mini tour europeo, organizzato a corollario di vari concorsi: prima si è recata a Villa d'Este, Alassio e Torino, poi ha virato in direzione della Francia ed ha assistito alla 24 Ore di Le Mans.

Renault

La casa francese porta a Goodwood modelli da competizione, ma non solo. In esposizione ci sono anche novità come la Megane SportTour (anche in versione GT) e la nuova Renault Scenic. Per omaggiare il ritorno in Formula 1 e celebrare i 40 anni di Renault Sport, la casa della Losanga ha poi creato la concept car Clio R.S. 16, un concentrato di tecnologia sportiva che si affianca alla Twingo GT, la piccola tutto pepe che ha sospensioni sportive, servosterzo ad assistenza variabile e speciali cerchi in lega da 17".

Tesla

Al Goodwood Festival of Speed Tesla è presente con la Model X, il SUV di grandi dimensioni che promette molti km di autonomia: ben 413 sulla versione 90d, poco meno, 409 km, per la versione più potente. Poi c'è la Model S, fresca di restyling di metà carriera, che viene esposta insieme al telaio a trazione integrale attorno a cui sono costruiti i modelli del marchio americano.

Volkswagen

Nel 2016 cade il 40esimo anniversario della Golf GTI. Per questo motivo Volkswagen affronta la Hillclimb con il primo esemplare realizzato (nel 1976), “scortato” da una Golf GTI Clubsport S e da una Polo R WRC, la stessa che viene guidata sulle speciali del campionato del mondo rally. Per Goodwood è stato arruolato il pilota finlandese Jari-Matti Latvala, incaricato di guidare la Polo R WRC.

Autore: Redazione

Tag: Eventi , goodwood


Top