dalla Home

Curiosità

pubblicato il 17 giugno 2016

Rolls Royce, così sarà l’auto che guida da sola... per i ricchi

La Vision Next 100 è dotata di intelligenza artificiale e realizzata con materiali più che pregiati

Rolls Royce, così sarà l’auto che guida da sola... per i ricchi
Galleria fotografica - Rolls-Royce Vision Next 100Galleria fotografica - Rolls-Royce Vision Next 100
  • Rolls-Royce Vision Next 100 - anteprima 1
  • Rolls-Royce Vision Next 100 - anteprima 2
  • Rolls-Royce Vision Next 100 - anteprima 3
  • Rolls-Royce Vision Next 100 - anteprima 4
  • Rolls-Royce Vision Next 100 - anteprima 5
  • Rolls-Royce Vision Next 100 - anteprima 6

Anche l’auto che guida da sola sarà diversa a seconda del proprio conto in banca. Di concept più o meno vicini all’uso su strada ne abbiamo visti molti finora, ma Rolls-Royce è andata oltre e presenta una concept che anticipa un futuro più lussuoso che mai. E non ci riferiamo tanto ai materiali utilizzati (pregiatissimi, anche adesso - chi può - ha in catalogo l’impossibile), piuttosto alla tecnologia. Sulla Rolls-Royce Vision Next 100 (100 è il tributo ai 100 anni compiuti quest’anno dal Gruppo BMW) c’è un'assistente virtuale dotata di un'intelligenza artificiale evoluta. Si chiama Eleanor (come l'ispiratrice di Charles Robert Sykes, lo scultore dello Spirit of Ecstasy) ed è capace di anticipare i desideri o le esigenze di chi è a bordo. Per farlo non ha bisogno del touch screen, anche se si esprime attraverso uno schermo OLED, ma sfrutta la comunicazione “umana”, in pratica sarà in grado di capire le persone come se fosse un’assistente in carne ed ossa.

Poi, una volta giunti a destinazione, l’auto garantisce una scenografia ad hoc, praticamente stende un tappeto rosso virtuale (e se piove gli immancabili ombrelli Rolls-Royce sono sempre “incastonati” nelle portiere). I bagagli invece sono posizionati nell’anteriore, dentro al lungo cofano che non nasconde un propulsore tradizionale, ovviamente, perché la Vision Next 100 è a zero emissioni. Un futuro troppo lontano? Non tanto. Per il costruttore l’auto superlussuosa sarebbe già pronta dal 2050 (cioè tra 34 anni) e anche allora si potrà ordinare con la massima personalizzazione, che sarà sempre garantita. I clienti potranno decidere se averla con gli interni in seta e le rifiniture in filigranato ebano makassar (un legno originario dell'isola di Sulawesi, in Indonesia) com’è presentata adesso o cambiare qualcosa. Del resto stiamo sempre parlando di un’auto che viene assemblata a mano, pezzo per pezzo...

Rolls-Royce 103EX

La Vision Next 100 è dotata di intelligenza artificiale e realizzata con materiali più che pregiati.

Autore:

Tag: Curiosità , Rolls-Royce , car design , guida autonoma


Top