dalla Home

Mercato

pubblicato il 13 giugno 2016

Gli automobilisti passano alla “monogomma”

Il caso Michelin CrossClimate: in un anno +30% in Europa e +50% in Italia

Gli automobilisti passano alla “monogomma”
Galleria fotografica - Michelin CrossClimateGalleria fotografica - Michelin CrossClimate
  • Michelin CrossClimate - anteprima 1
  • Michelin CrossClimate - anteprima 2
  • Michelin CrossClimate - anteprima 3
  • Michelin CrossClimate - anteprima 4
  • Michelin CrossClimate - anteprima 5
  • Michelin CrossClimate - anteprima 6

Agli automobilisti piace la “monogomma”. Le famose ordinanze che su certe strade obbligano a montare le gomme termiche o a tenere le catene da neve a portata di mano hanno cambiato le nostre abitudini e anche il mercato. I produttori hanno risposto alle esigenze di chi non incontra spesso la neve sulla strada con gomme versatili come il CrossClimate di Michelin, il pneumatico estivo, che grazie alla certificazione invernale, può essere tenuto tutto l’anno, anche quando in inverno sono in vigore le ordinanze. In pratica si evita di cambiare le gomme due volte l’anno e di dover stoccare gli pneumatici da qualche parte, ma certo - bisogna ricordarlo - se ci si muove spesso su fondi innevati le gomme termiche restano la soluzione da preferire. Sono in molti però a propendere per la soluzione “monogomma”.

Michelin lancia 19 nuove dimensioni

Il CrossClimate è stato lanciato un anno fa e in tutta Europa ne sono stati consegnati circa tre milioni. Le vendite sono andate oltre le aspettative del 30% e in Italia il successo è stato addirittura superiore, con un +50% delle vendite al di sopra degli obiettivi. Michelin ha quindi annunciato il lancio di 19 nuove dimensioni di CrossClimate, da 14 a 19 pollici (cinque di queste saranno dedicate a crossover e SUV, le tipologie di vetture al momento più richieste). Con quelle esistenti (da 15 a 17 pollici), entro la fine del 2016 saranno 42 e permetteranno di coprire l’80% del mercato automobilistico europeo. Dopo le fabbriche di Bamberg e Bad Kreuznach in Germania, di Dundee in Scozia, di Vitoria e Valladolid in Spagna, di Cuneo, di Nyrizghaza in Ungheria, anche lo stabilimento francese di Cholet fabbrica ora il CrossClimate, specificamente la versione SUV.

Perché piace e a chi è adatto

Con questi numeri il CrossClimate ha sorpreso anche l’azienda. “E’ un successo incredibile - dice Silvia Vergani, Responsabile Vendite Michelin - che si basa, oltre che su un contenuto tecnologico, sul fatto che il pneumatico risponde alle esigenze dei consumatori finali”. Il 65% degli automobilisti europei infatti utilizza pneumatici estivi tutto l’anno (il 20% in Germania, dove la normativa locale impone un equipaggiamento speciale in condizioni invernali, e il 76% in Francia, dove non esistono normative in merito) e quattro su dieci considerano che il cambiamento stagionale dei pneumatici è un fastidio e di fatto rinviano il più possibile il momento del cambio, compromettendo la propria sicurezza nei periodi freddi, in caso di neve o di ghiaccio. E’ importante però ricordare che la scelta del pneumatico dipende molto dall’uso che si fa della vettura e dal tipo di percorsi che si effettuano. Ad esempio, chi si muove molto spesso su strade innevate può sempre optare per i tradizionali pneumatici termici, mentre il CrossClimate è adatto alle esigenze di chi incontra neve occasionalmente.

Come funziona

Come spiega Valerio Sonvilla, Responsabile prodotto auto e trasporto leggero Michelin, i tasselli del battistrada del CrossClimate hanno un’inclinazione studiata apposta per rispondere alle sollecitazioni longitudinali e trasversali, ma la massima caratterizzazione tecnica è sulle lamelle perché hanno quattro tecnologie: “sono a spessore variabile; hanno una geometria complessa, ultra ondulata in 3D; sulle spalle sono evolutive a gocce d’acqua (ovvero compensano col rapporto pieni-vuoti quindi aumentando gli spazi tra i tasselli in modo da compensare l’usura del battistrada) e poi sono fino a fondo scultura”. Per saperne di più vi consigliamo di leggere il nostro articolo di tecnica sul Michelin CrossClimate.

[Fonte dati GFK: studio sui comportamenti dei consumatori europei 2014; Fonte Ipsos: comportamenti di acquisto pneumatici invernali 2014/2015]

Come è testato il Michelin CrossClimate

Michelin promette di poter usare le sue CrossClimate tutto l'anno, evitando il classico cambio estivo/invernale e senza perdere in prestazioni.

Autore:

Tag: Mercato , pneumatici , pneumatici invernali


Top