dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 9 giugno 2016

Dossier Salone Parco Valentino 2016

Model 5 Genesi, idee per una GT italiana

Debutta al Parco Valentino la coupé a motore centrale da oltre 600 CV

Model 5 Genesi, idee per una GT italiana
Galleria fotografica - Model 5 GenesiGalleria fotografica - Model 5 Genesi
  • Model 5 Genesi - anteprima 1
  • Model 5 Genesi - anteprima 2
  • Model 5 Genesi - anteprima 3
  • Model 5 Genesi - anteprima 4
  • Model 5 Genesi - anteprima 5
  • Model 5 Genesi - anteprima 6

Se siete in cerca di una granturismo all'italiana dal fascino classico e tecnologie moderne non potete mancare l'appuntamento con l'edizione 2016 del Salone dell'Auto di Torino - Parco Valentino, evento motoristico all'aperto che oltre alle supercar di serie propone una bella lista di GT artigianali, anche in anteprima mondiale. Fra queste c'è l'esordio assoluto della Model 5 Genesi, una coupé pensata proprio per proiettare nel futuro la tradizione torinese delle Gran Turismo.

Opera prima di Model 5

Il prototipo giallo svelato a Torino riprende alcuni elementi stilistici del passato, quelli che secondo Model 5 creano una linea che "nasce dalla ricerca, quasi maniacale, delle corrette proporzioni: aggressiva, di forte personalità, ma senza ricorrere ad un design urlato e puntando ad un estremo equilibrio, al togliere piuttosto che aggiungere". La Genesi è l'opera prima di Model 5, azienda di Orbassano (TO) nata nel 2013 dalla collaborazione fra la SM Engineering di Carlo Segretario ed Enzo Mileo e la made|studio Milano di Emiliano Palma, Marco Tonin e Daniele Cremona, aziende già attive nella progettazione e nel design industriale.

Motore centrale da oltre 600 CV

La Model 5 Genesi è una concept sviluppata in oltre un anno di lavoro e ha visto impegnati più di quindici designer, modellatori, progettisti e modellatori fisici. Grazie anche al contributo di Pirelli, AM Costruzione Modelli, FREELAND.car, Skorpion Engineering e Nuova Vermst è nata così una coupé lunga 4.525 mm, larga 2.020 mm e alta solo 1.280 mm, con un passo di 2.650 mm e un peso stimato di 1.250 kg. In posizione centrale è ospitato un motore di 5,2 litri e più di 600 CV abbinato ad un cambio 7 marce a doppia frizione e alla trazione integrale permanente, tutti elementi che fanno pensare ad un'Audi R8 utilizzata come base di partenza. Le sospensioni a doppi bracci si sposano con l'assetto adattivo, i freni carboceramcici e generosi pneumatici di misura 265/35 R20 e 305/30 R20.

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , auto italiane , car design , saloni dell'auto , torino


Top