dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 3 giugno 2016

Hyundai RM16 N, verso le sportive di domani

La concept coreana a motore centrale ha 300 CV, turbocompressore elettrico e carrozzeria in fibra di carbonio

Hyundai RM16 N, verso le sportive di domani
Galleria fotografica - Hyundai RM16 NGalleria fotografica - Hyundai RM16 N
  • Hyundai RM16 N - anteprima 1
  • Hyundai RM16 N - anteprima 2
  • Hyundai RM16 N - anteprima 3
  • Hyundai RM16 N - anteprima 4
  • Hyundai RM16 N - anteprima 5
  • Hyundai RM16 N - anteprima 6

In Hyundai il marchio sportivo "N" è una cosa molto seria e per dimostrarlo al mondo intero continuano a sfornare concept super potenti e molto interessanti che anticipano architetture e forme delle future coreane ad alte prestazioni. In questo ambito si posiziona infatti la terza rappresentante del progetto RM (Racing Midship), quello delle super compatte a motore centrale, la Hyundai RM16 N concept appena presentata al Salone di Busan in Corea del Sud.

Turbocompressore elettrico

La cosa più nuova di questo prototipo basato sulla Veloster e derivato dalla precedente RM15 è di certo il frontale ridisegnato con calandra abbassata, un elemento stilistico che potrebbe presto approdare anche sulle Hyundai di serie. Il motore spostato in posizione centrale che lascia posto a due soli sedili è sempre il due litri quattro cilindri turbo benzina 2.0 theta T-GDI da 300 CV e 383 Nm, ma questa volta il turbocompressore è dotato di un motore elettrico che permette di migliorare il funzionamento ai bassi regimi.

Alluminio e fibra di carbonio

Il cambio è un 6 marce manuale collegato alle ruote posteriori motrici con un differenziale autobloccante elettronico E-LSD, mentre a dare una voce più possente al motore ci pensa un impianto di scarico con valvole a controllo elettronico variabile. Altri dettagli della Hyundai RM16 N degni di una vettura da corsa sono le tanti parti in fibra di carbonio, l'alettone di coda regolabile automaticamente e il sedile con cuscini a gonfiaggio automatico che trattengono meglio in curva. La ripartizione dei pesi è stata mantenuta al 43% davanti e 57% dietro, mentre il baricentro è stato abbassato a 500 mm da terra. Il telaio space frame in pannelli d'alluminio è ricoperto dalla carrozzeria in fibra di carbonio.

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Hyundai , auto coreane


Top