dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 3 giugno 2016

Nuova Nissan Juke, nel 2017 potrebbe evolvere così

La nostra ricostruzione mostra un look diverso basato sul pianale modulare in comune con nuove Micra, Clio e Duster

Nuova Nissan Juke, nel 2017 potrebbe evolvere così
Galleria fotografica - Nuova Nissan Juke, il renderingGalleria fotografica - Nuova Nissan Juke, il rendering
  • Nuova Nissan Juke, il rendering - anteprima 1
  • Nuova Nissan Juke, il rendering - anteprima 2
  • Nuova Nissan Juke, il rendering - anteprima 3
  • Nuova Nissan Juke, il rendering - anteprima 4
  • Nuova Nissan Juke, il rendering - anteprima 5
  • Nuova Nissan Juke, il rendering - anteprima 6

La seconda generazione della Nissan Juke che dovrebbe vedere la luce nel 2017, potrebbe dire addio allo stile tondeggiante e originalissimo che l'ha resa famosa con la prima serie che ha trovato tanti estimatori anche in Italia. Informazioni ufficiali ancora non ce ne sono, ma secondo la nostra ricostruzione, il nuovo modello potrebbe prendere in prestito gli stilemi della Gripz Concept. La base meccanica dovrebbe essere la piattaforma modulare CMF-B, quindi per il mercato europeo la produzione dovrebbe essere confermata nello stabilimento britannico di Sunderland sul quale sono stati fatti altri 131 milioni di euro di investimenti.

La V frontale diventa gigante

Dal nostro rendering si possono notare alcuni dettagli formali ripresi dalla Gripz come ad esempio la grande "V" frontale che domina la calandra allo stesso modo della futura Micra, i gruppi ottici su più livelli, ma senza i fari tondi di oggi, e le ormai classiche maniglie posteriori sul montante in posizione verticale. Il resto della carrozzeria potrebbe adottare uno stile un po' più classico rispetto all'attuale, ispirato alle ultime tendenze formali di Nissan fatte di rotondità e spigoli netti già viste anche sul più grande Qashqai. Riguardo invece al pianale modulare CMF-B, questo sarà lo stesso delle nuove Nissan Micra e Renault Clio, oltre che della Captur di seconda generazione e della nuova Dacia Duster.

In vista anche l'elettrica ad autonomia estesa

Per sostenere le sfide lanciate da rivali dirette come Renault Captur, Opel Mokka, Fiat 500X, Peugeot 2008 e l'ormai imminente Toyota C-HR, la nuova Juke dovrà mettere in campo anche le ultime tecnologie in fatto di sicurezza e ausili alla guida, portando nel segmento dei crossover compatti nuovi sistemi quali l'allerta abbandono corsia e la telecamera di parcheggio a 360°. Alcune indiscrezioni anticipano la presenza a bordo di un sistema di registrazione dei dati di guida, una sorta di scatola nera utile per ridurre i premi assicurativi offerta per la prima volta in una vettura di questo segmento. Altre voci danno invece per certa la disponibilità di una versione elettrica ad autonomia estesa col motore della Leaf e un propulsore a benzina per un totale di 109 CV.

Autore:

Tag: Anticipazioni , Nissan , auto elettrica , auto europee , auto giapponesi , rendering


Top