dalla Home

Test

pubblicato il 27 maggio 2016

Renault Talisman Sporter, comodità per tutti

Guai a chiamarla la nuova Laguna: questo è il naturale prolungamento della versione berlina

Renault Talisman Sporter, comodità per tutti
Galleria fotografica - Renault Talisman Sporter | FotoGalleria fotografica - Renault Talisman Sporter | Foto
  • Renault Talisman Sporter | Foto - anteprima 1
  • Renault Talisman Sporter | Foto - anteprima 2
  • Renault Talisman Sporter | Foto - anteprima 3
  • Renault Talisman Sporter | Foto - anteprima 4
  • Renault Talisman Sporter | Foto - anteprima 5
  • Renault Talisman Sporter | Foto - anteprima 6

A vederle da davanti è impossibile distinguere una Renault Talisman Sporter da una berlina, perché le linee frontali sono le stesse, con la grossa calandra cromata, una losanga grossa così in centro e i fari a LED che disegnano una C rovesciata che permettono di riconoscerla a distanza. Spostandosi di lato, invece, la differenza c'è, non tanto a livello di lunghezza (la station wagon è più lunga di 16 mm), ma a livello di ingombri, perché è stato aggiunto un volume, quello del bagagliaio. Secondo il designer Laurens van den Acker, "la Sporter è il prolungamento naturale della berlina, dalla quale riprende le proporzioni dinamiche, il profilo filante e la linea di cintura alta, trasmettendo un'impressione di lunghezza e di larghezza".

Tutti a bordo!

E' salendo a bordo che mi accorgo della vera differenza, soprattutto sedendomi dietro. Sono alto 1,80 metri e non sono proprio smilzo, ma lo spazio che ho a disposizione (soprattutto davanti alle gambe e sopra la testa) è sufficiente per viaggiare comodo senza inventarmi posizioni strane: rispetto alla versione berlina, il cielo nella zona posteriore ha guadagnato 3,2 cm di altezza, mentre da porta a porta ci sono 1.461 mm. Chi ha bisogno di spazio per caricare è accontentato, perché il bagagliaio in versione "standard" è capace di trasportare valigie per 572 dm3; non dite a vostra moglie che si possono abbattere i sedili posteriori, altrimenti le sue borse occuperanno interamente i quasi 1.700 dm3 ora disponibili. Sono tre gli allestimenti previsti e si differenziano per la ricchezza degli optional: si parte dalla Zen, per passare alla Intens e arrivare alla sfarzosa Initiale Paris, con sedili in pelle nappa e cerchi in lega da 19''. Su tutte, comunque, in mezzo alla plancia è presente lo schermo touch col sistema R-LINK 2, che è il vero centro di comando della Talisman.

Come va?

Ho provato la Talisman Sporter in tutte le salse: nel traffico caotico di Napoli, su strade di periferia che sembravano un percorso off road e sulla strada litoranea tutta curve che unisce la città partenopea a Sorrento. La versione in prova era equipaggiata con il 1.600 cc turbo diesel dCi da 130 cavalli, abbinato al cambio automatico doppia frizione a 7 rapporti EDC. Questa motorizzazione, secondo le richieste del nostro mercato, dovrebbe essere il cavallo di battaglia di Talisman, quello richiesto dalla maggior parte degli acquirenti. Di sicuro non mi è rimasto nel cuore per le prestazioni assolute: chi vuole più brio deve scegliere il bi-turbo diesel da 160 CV o uno dei due motori a benzina (con 150 o 200 CV). Posso però affermare con certezza che nei tratti autostradali e comunque nella maggior parte dei casi, anche 130 CV bastano per poter viaggiare in maniera confortevole e consumare in media 4 litri ogni 100 km. La Talisman che ho guidato era anche dotata del sistema 4SENSE, che offre la possibilità di scegliere uno fra i 5 profili di auto disponibili, tarare le sospensioni in funzione del fondo stradale e con la soluzione tecnica delle 4 ruote sterzanti: è un pacchetto optional da 1.900 euro, non disponibile sulla entry level Zen, ma che consiglio a chiunque, perché davvero cambia l'esperienza di guida a bordo di questa Renault.

Quanto costa

Dal 13 giugno la Talisman Sporter affiancherà la berlina nei concessionari, con un prezzo di partenza pari a 30.600 euro. Renault vuole entrare in diretta concorrenza con la schiera di auto tedesche già presenti nel segmento D, Volkswagen Passat e Opel Insignia su tutte. In Italia questo è un segmento che nel 2015 ha visto immatricolare circa 60.000 unità, la maggior parte delle quali è stata acquistata da flotte di noleggio a lungo termine, il vero target di questa nuova station wagon.

Scheda

Quando arriva: 13 giugno 2016
Quanto costa: 35.700 euro
Quanti CV ha: 130
Quanto consuma (combinato): 4 l/100 km (dichiarato dalla Casa)
Quanta CO2 emette: 106 g/km
0-100 km/h: 10,8 secondi
Velocità massima: 205 km/h
Garanzia: 3 anni o 150.000 km

Scheda Versione

Renault Talisman Sporter
Nome
Talisman Sporter
Anno
2016
Tipo
Normale
Segmento
medie
Carrozzeria
Wagon
Porte
5 porte
Motore
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Federico Lanfranchi

Tag: Test , Renault , auto europee


Top