dalla Home

Attualità

pubblicato il 21 ottobre 2007

Ferrari Mondiale

Il sogno impossibile si avvera a Sao Paolo!

Ferrari Mondiale
Galleria fotografica - La Ferrari vince il Campionato del Mondo 2007Galleria fotografica - La Ferrari vince il Campionato del Mondo 2007
  • La Ferrari vince il Campionato del Mondo 2007 - anteprima 1
  • La Ferrari vince il Campionato del Mondo 2007 - anteprima 2
  • La Ferrari vince il Campionato del Mondo 2007 - anteprima 3
  • La Ferrari vince il Campionato del Mondo 2007 - anteprima 4
  • La Ferrari vince il Campionato del Mondo 2007 - anteprima 5
  • La Ferrari vince il Campionato del Mondo 2007 - anteprima 6

Alla fine di un campionato rocambolesco, falsato da veleni e avvelenato da falsità, con un titolo attribuito a tavolino e l'altro strappato in pista, la Ferrari si è ripresa quanto altri hanno cercato, con ogni mezzo, di sottrarle.

Il campionato è stato dopato dalla spy-story ed alterato nei suoi equilibri tecnici; i rapporti fra squadre e all'interno delle stesse hanno travalicato lo sport. Emblematico a questo proposito l'applauso di Alonso, quanto meno a doppio senso, al duo Ferrari a macchine ancora in movimento. L'autorevolezza della FIA ne è uscita a pezzi e la FOCA si è dimostrata una volta di più la "money-maker" qual é.

Nonostante tutto, questo finale bellissimo di un campionato amarissimo ha rimesso a posto tutte le tessere del mosaico, restituendogli credibilità contro ogni apparenza. La Stagione ha immesso nello shaker dell'ultima gara ingredienti quali tre possibilità, due eccellenze tecniche, un'argentea rivalità interna contrapposta ad una coesione tutta rossa, una nuova gomma, temperature inattese, strategie sbagliate (e non per la prima volta), nervosismi e nervi controllati, costanza di ritmo e rimonte tanto grandi quanto inutili.

La Sorte, quello shaker l'ha agitato per tutta la durata di quest'ultima gara creando alla fine un long drink rivelatosi nettare per gli uni e... cicuta per gli altri.

In tutto questo, a parte la gioia condivisibile e condivisa per la stravittoria Ferrari - ai punti da una parte e per K.O. tecnico + autogol dall'altra - chi ha veramente vinto sono stati i meno meritevoli: la FIA che ha visto la sua sentenza pilatesca nobilitata dalla Vittoria della Ferrari e la FOCA che, con questa situazione di incertezza e questo finale al cardiopalma, probabilmente registrerà un'audience a livelli stratosferici.

Con immenso piacere registriamo la Vittoria del Cavallino e dell'Ice-man di questo Campionato. Con altrettanto piacere ne registriamo la conclusione.


LE DICHIARAZIONI

Jean Todt: "Un sogno che sembrava impossibile da raggiungere si è trasformato in realtà al termine di una gara gestita dai piloti e dalla squadra in maniera superba: basta analizzare i dettagli della corsa per capirlo. A noi spettava fare la doppietta e poi vedere che cosa avrebbero fatto i nostri avversari diretti. C'è voluto un 'contributo' da parte degli altri, sia quelli in lizza per il titolo che quelli fuori dai giochi per permetterci di portare a casa entrambi i campionati. Eh sì, perché non abbiamo soltanto conquistato il titolo Piloti con Kimi ma abbiamo anche confermato con i numeri quel titolo Costruttori che avevamo già acquisito in seguito alla decisione del Consiglio Mondiale della FIA del 13 settembre scorso. Due titoli iridati, nove vittorie, quattro doppiette, nove pole position, dodici giri più veloci in gara: sono numeri eccezionali di una stagione che ci ha visto attraversare dei momenti difficili ma che non ci ha mai visto mollare la presa: oggi abbiamo avuto la ricompensa per tutto il nostro impegno. Voglio fare i miei complimenti a Kimi e ringraziare Felipe, che anche oggi ha dimostrato il suo attaccamento alla Ferrari: senza il suo aiuto non avremmo raggiunto questi traguardi. Non posso non ringraziare tutti i nostri partner, da quelli commerciali, prima fra tutti la Philip Morris, a quelli tecnici, come la Shell."

Kimi Raikkonen: "E' molto difficile per me spiegare con le parole quello che provo in questi momenti: è un'emozione incredibile. Voglio ringraziare la squadra per tutto quello che ha fatto durante quest'anno. Anche quando abbiamo passato dei momenti difficili e ci avevano dati per spacciati non abbiamo mai mollato la presa e questo impegno oggi ha avuto la sua ricompensa. Un grazie va anche ai miei genitori, a mia moglie Jenni e a tutti coloro che hanno creduto in me. Ho conquistato quello che inseguivo da tempo: ora tutto quello che verrà sarà un qualcosa in più. Oggi è stato fondamentale l'aiuto di Felipe, che è stato straordinario: dovevamo fare la doppietta e poi vedere che cosa avrebbero fatto gli altri. Stavolta, le cose sono andate nella nostra direzione ed è arrivato qualcosa di inaspettato. Quest'anno per me è stato molto bello: mi sono goduto la Formula 1 come non mi era mai capitato in precedenza. Alla Ferrari ho trovato una grande famiglia e sono orgoglioso di aver vinto il titolo insieme a loro. Un grazie va anche ai nostri sponsor, tecnici e commerciali."

Felipe Massa: "Oggi è una giornata molto bella per la squadra e per Kimi, che ha vinto il titolo Piloti. Ovviamente mi sarebbe piaciuto poter conquistare anche quest'anno la mia corsa di casa ma sono felice di aver aiutato il mio compagno di squadra, che era l'unico di noi due ad avere ancora delle chance nella corsa all'iride. Sono orgoglioso di averlo fatto per la Ferrari, che ha creduto in me quando ancora non ero in Formula 1: è grazie alla gente di Maranello che sono qui ed è con loro che sono cresciuto come pilota e come uomo. Dopo tutto quello che è accaduto quest'anno, fuori e dentro la pista, oggi è bellissimo poter festeggiare due titoli mondiali. Oggi avevamo una macchina fantastica: potevamo andare ancora più forte di quello che si è visto in pista. Voglio ringraziare anche tutti i nostri partner per tutto il supporto che ci hanno dato."

Luca Baldisserri: "Ci voleva una gara perfetta e noi l'abbiamo fatta. Non sarebbe bastato e ci è voluto anche un aiutino da parte degli altri. I nostri due piloti sono stati fantastici, la macchina è stata alla loro altezza. Questo risultato è un sogno e ci tenevamo tantissimo a conquistarlo sul campo: è la conferma che siamo un gruppo straordinario."

Autore: Giovanni Notaro

Tag: Attualità , Ferrari


Top