dalla Home

Mercato

pubblicato il 26 maggio 2016

PSA, le ibride e le elettriche per il 2019 [VIDEO]

Il gruppo francese svela i primi dettagli di EV e plug-in firmate Peugeot, Citroen e DS

PSA, le ibride e le elettriche per il 2019 [VIDEO]
Galleria fotografica - PSA Innovation Day 2016Galleria fotografica - PSA Innovation Day 2016
  • PSA Innovation Day 2016 - anteprima 1
  • PSA Innovation Day 2016 - anteprima 2
  • PSA Innovation Day 2016 - anteprima 3
  • PSA Innovation Day 2016 - anteprima 4
  • PSA Innovation Day 2016 - anteprima 5
  • PSA Innovation Day 2016 - anteprima 6

Il gruppo PSA, quello che raggruppa i marchi Peugeot, Citroen e DS, ha ormai le idee chiare sull'elettrificazione dei prossimi modelli, almeno quelli in arrivo dal 2019 che avranno sia le tradizionali motorizzazioni benzina e diesel che le versioni ibride plug-in a benzina ed elettriche. Entro il 2021 le ibride plug-in di PSA saranno 7 e le elettriche 4. A chiarire tempi e modalità di questa rivoluzione elettrica all'interno del gruppo francese è stato lo stesso ad Carlos Tavares durante l'Innovation Day 2016 di Parigi, occasione perfetta per far conoscere meglio anche a noi di OmniAuto.it la strada verso il futuro a batteria.

Due piattaforme con tutte le motorizzazioni possibili

Tavares e gli ingegneri presenti all'evento hanno ricordato che PSA intende razionalizzare e ottimizzare la produzione di vetture scendendo da sei a due piattaforme, ovvero la CMP per auto di segmento B e C e la EMP2 per le medie e alto di gamma. L'idea di fondo illustrata da Tavares è quella di semplificare la produzione, livellare i flussi di reddito e proporre in tutto il mondo auto basate sulle medesime architetture e con motorizzazioni diverse prodotte sulle stesse linee. Il piano è ampio e ambizioso, sottolineato dalla promessa di nuovi modelli ibridi alla spina (o PHEV) con 60 km di autonomia elettrica e nuove EV ricaricabili in mezz'ora che percorrono fino a 450 km con un pieno di batteria. Ma andiamo a scoprire nel dettaglio il domani elettrico di PSA.

Ibrido plug-in benzina con 60km di autonomia elettrica, 2WD e 4WD

Partendo dalla novità numericamente più importante, quella con 7 nuovi modelli fra il 2019 e il 2021, troviamo l'ibrido plug-in a benzina che andrà a sostituire l'attuale Hybrid4 a gasolio nel segmento medio e alto di gamma su pianale EMP2 (quello di Peugeot 308 e Citroen C4 Picasso); parliamo di berline, SUV e CUV, ovvero le eredi di DS5, 508, 5008, 3008 e C4 Picasso. La prima a debuttare con questo sistema sarà DS nel 2019 con un'auto dotata di motore 1.6 THP da 150 o 200 CV e un motore elettrico da 110 CV (80 kW) posizionato fra questo e l'inedito cambio automatico 8 marce (convertitore di coppia) trasversale per il modello a trazione anteriore. Sulla versione 4x4 sarà invece aggiunto un altro elettromotore da 110 CV sull'asse posteriore. A seconda della trazione la potenza totale varierà fra i 250 e i 300 CV, ma in tutti i casi l'autonomia in modalità puramente elettrica sarà di 60 km e i consumi saranno ridotti del 40% rispetto ai modelli tradizionali. A garantire queste prestazioni ci pensa una batteria aglio ioni di litio che con 13 kWh di capacità supera la media delle altre PHEV. Il caricabatteria di bordo da 3,3 kW permette di fare il pieno 4 ore e mezza, ma a richiesta sarà disponibile il caricatore da 6,6 kW per la ricarica completa in 2 ore e mezza. Il pacco batteria 110/120 kg è alloggiato sotto i sedili posteriori e non riduce la capacità di carico del bagagliaio.

Elettrica compatta da 450 km

Ancora più proiettata al futuro è la gamma elettrica di PSA che dal 2019 verrà tradotta in una serie di nuove city car, SUV e berline compatte (vedi Peugeot 208, Citroen C3, Peugeot 2008, ecc.), tutte basate sulla piattaforma globale e modulare CMP sviluppata coi cinesi di Dongfeng Motor. L'elemento chiave di queste auto elettriche sta proprio nell'integrazione della batteria nel pianale, vale a dire il posizionamento sotto i sedili anteriori, quelli posteriori e la console centrale centrale che permette di mantenere inalterata l'abitabilità e la capacità di carico. I 300 kg di batteria agli ioni di litio corrispondono a 50 kWh di capacità e un'autonomia fino a 450 km. Il motore elettrico posto sull'avantreno dà trazione alle ruote anteriori, ha 115 CV, spinge l'auto fino a 150 km/h e serve anche per il recupero dell'energia in frenata e rilascio. Una pompa di calore di nuova generazione che lavora su una gamma più estesa di temperature permette di ridurre il consumo energetico del sistema di riscaldamento, con un guadagno di 50 km di autonomia nei mesi freddi. Il caricatore integrato da 7 kW garantisce una ricarica completa della batteria in 8 ore (100 km di autonomia in 1 ora e mezza) dalla presa domestica con wallbox, mentre la ricarica ultra veloce nelle apposite stazioni a corrente continua fino a 100 kW può abbassare a mezz'ora l'80% del pieno batteria, fornendo 12 km di autonomia per ogni minuto di ricarica.

PSA, i nuovi veicoli elettrici per il 2016

PSA presenta la nuova piattaforma CMP con motorizzazione elettrica destinata a city car, compatte e SUV a batteria capaci di 450 km di autonomia.

PSA presenta l'ibrido plug-in a benzina per il 2019

Ecco l'ibrido plug-in a benzina di PSA per il 2019, a due o quattro ruote motrici e con un'autonomia elettrica di 60 km

Autore:

Tag: Mercato , auto ibride , auto europee , auto elettrica , parigi


Top