Attualità

pubblicato il 25 maggio 2016

Il Gruppo Volkswagen investe nella mobilità on-demand

Firmato un accordo strategico con Gett, uno dei provider leader in Europa

Il Gruppo Volkswagen investe nella mobilità on-demand

Da produttori di auto a provider di mobilità. I costruttori ormai stanno evolvendo il proprio modello di business. Pensiamo a Daimler, che ha lanciato il car sharing di car2go e poi la app MyTaxi, oppure a Peugeot, che accompagna il lancio della nuova 3008 con un monopattino pieghevole ad assistenza elettrica. Il Gruppo Volksawagen ha invece scomesso sulla mobilità on-demand e ha investito 300 milioni di dollari in Gett, un’azienda (rivale di Uber) che già opera in più di 60 città nel mondo, tra cui Londra, Mosca e New York, consentendo di prenotare una corsa, una consegna o un supporto logistico in maniera immediata. E’ anche dedicata alle aziende (Gett for Business) e ce ne sono già più di 4.000 che lo utilizzano. Insomma, parliamo di una realtà citata da Forbes come una delle “15 aziende in crescita esplosiva”.

In prospettiva quest’alleanza può aprire scenari interessanti anche nell’applicazione delle vetture a guida autonoma. Del resto l’obiettivo dichiarato del Gruppo Volkswagen è generare una quota significativa del fatturato da questo genere di modelli di business entro il 2025. “Intendiamo andare oltre il nostro ruolo pionieristico nel settore automobilistico, per diventare un provider di mobilità di riferimento a livello mondiale”, ha detto Matthias Muller, numero uno del Gruppo tedesco. “Quella tra il Gruppo Volkswagen e Gett è una grande partnership strategica. Il settore del pay-per-ride è in rapida ascesa - spiega Shahar Waiser, fondatore e CEO di Gett -. Attraverso Gett, Volkswagen può disporre della tecnologia necessaria per ampliare il proprio business e offrire a clienti e imprese, oltre alle automobili, anche mobilità on-demand. Il completamento della transazione è ancora soggetto all’approvazione delle Autorità competenti e Matthias Muller, con Shahar Waiser, annuncerà ulteriori dettagli sulla partnership nel corso di un evento congiunto in programma la prossima settimana.

Autore:

Tag: Attualità , guida autonoma , trasporto pubblico


Vai allo speciale
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 39
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 50
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 30
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 46
Vai al Salone Salone di Parigi 2016
 
Top