dalla Home

Eventi

pubblicato il 17 maggio 2016

Il Motor Show 2016 sarà “per chi ama il rombo dei motori”

Così Rino Drogo che guida il team di BolognaFiere

Il Motor Show 2016 sarà “per chi ama il rombo dei motori”

Il Motor Show di Bologna scalda i motori. A marzo c’è stato l’ultimo annuncio del progetto e la manifestazione è in programma dal 3 all’11 dicembre prossimo, la squadra di BolognaFiere sta quindi lavorando alacremente per organizzare l’evento. “Il tempo è poco e le cose da fare sono tante - dice Rino Drogo, che guida il team BolognaFiere -. Ci carica l’ottimismo che incontriamo. Sarà un Motor Show per chi ama il rombo dei motori, per gli appassionati delle belle auto del passato, per chi vuole conoscere le nuove soluzioni tecnologiche, i sistemi di connettività all’avanguardia, le auto intelligenti e super accessoriate proiettate verso il futuro. Sarà un dicembre a Bologna, nella Motorvalley, per tutti”.

La formula del Motor Show 2016, dicono gli organizzatori, è fortemente orientata al marketing; le aziende automobilistiche, che partecipando concorrono al successo dell’iniziativa, vedono i costi ridursi in base al numero di presenze di pubblico registrate. L’affluenza è quindi più strategica che mai e per attirare visitatori si punta su progetti speciali, test drive, spettacoli e valorizzazione della componentistica. Per creare un network che coinvolga il pubblico ci sarà anche un’importante attività convegnistica sulla “cultura dell’automobile”. Franco Boni, presidente di BolognaFiere assicura: “L’atmosfera è assolutamente positiva, c’è voglia di costruire, con professionalità e concretezza. Uno show dell’auto lo vogliono tutti in Italia, le istituzioni, le case, la filiera, i consumatori, la città di Bologna, il territorio”.

Autore: Redazione

Tag: Eventi , motor show


Top