dalla Home

Home » Argomenti » Auto e Salute

pubblicato il 17 maggio 2016

Dossier Auto e Salute

Alitosi in auto, qualche consiglio anti-imbarazzo

Avere l'alito pesante è un bel problema, soprattutto per chi viaggia con voi. Ecco cause e rimedi

Alitosi in auto, qualche consiglio anti-imbarazzo

Il climatizzatore rende confortevole l’abitacolo, l’elettronica consente di viaggiare nel comfort, la macchina è moderna e silenziosa, voi guidate con sapienza dosando acceleratore e freno; ma il passeggero soffre. Sappiate che il trasportato non è afflitto dal mal d’auto. E allora, dove sta la spiegazione di questo quiz? Facile: è colpa del vostro... alito! Mentre chiacchierate amabilmente col passeggero emettete odori sgradevoli. La qual cosa fa sorridere. Però il trasportato sorride meno... Vediamo un po’ come arginare il problema.

Tre punti fondamentali

1# Momentaneo. Può darsi che l’alito pesante sia momentaneo. Vi capita solo quando mangiate pesante prima del viaggio o durante lo stesso spostamento in auto. La prevenzione, va da sé, è semplice: basta stare alla larga da aglio e cipolle. Ma anche dai cibi grassi ed elaborati. Per non parlare del fumo di sigaretta, capace di ammazzare l’alito (e il passeggero!) per ore. Stesso discorso per l’alcol. Fate sì che il vostro povero passeggero viaggi tranquillo, parlando con voi in macchina...

2# Alitosi. Le cose cambiano se soffrite di frequente di alito cattivo, ossia di alitosi. Serve una qualche persona onesta e sincera che ve lo dica: il partner, un amico, qualcuno che confessi il vero per aiutarvi. La causa è spesso una scarsa igiene orale: non vi lavate i denti a sufficienza, o lo fate solo per pochi secondi. Preziosi sia lo spazzolino (molto più del dentifricio) che lavori per due-tre minuti sui denti, sia filo interdentale ed eventuale scovolino. Da non disprezzare l’uso di colluttori senza alcol. O di prodotti anti-alitosi che si vendono in farmacia.

3# Malattie. Una seconda causa (magari in parallelo a un’alimentazione errata, al fumo di sigaretta e a un uso sbagliato dello spazzolino), sono le malattie dentali o gengivali. Serve una diagnosi del dentista. In quel caso, la proliferazione di batteri e microrganismi fanno davvero puzzare l’alito. Carie, ascessi dentali, parodontiti o gengiviti sono nemici micidiali della salute e dell’alito. Così come afte e stomatiti. Preziosa l'ablazione del tartaro e la verifica dello stato di ponti e protesi fisse e mobili.

Lontano dalla bocca

Talvolta l’alitosi è data da malattie lontane dalla bocca. Reflusso gastroesofageo, patologie del fegato, calcoli biliari e colecistite. Così come gastrite e disfunzioni renali. Sarà il vostro medico a dirvi da quale specialista andare, per poi effettuare esami specifici.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , salute


Top