OmniAuto.it | 500

Pagina non disponibile

 

Siamo spiacenti, la pagina che hai richiesto non è raggiungibile.

Il server di OmniAuto.it è temporaneamente fuori servizio. Riprova fra qualche minuto...

Errore 500: Internal Server Error.

Top

Da Sapere

pubblicato il 9 maggio 2016

Sportello Telematico Automobilistico, i documenti ottenibili in pochi passi

Così la burocrazia può essere semplice

Sportello Telematico Automobilistico, i documenti ottenibili in pochi passi

Velocità e semplicità: è quanto chiede l’automobilista alla burocrazia italiana per vivere la propria macchina con maggiore leggerezza. E lo STA, Sportello Telematico Automobilistico, è nato nel 2002 proprio con l’obiettivo di snellire le pratiche. Consente di ottenere subito le targhe, la carta di circolazione e il Certificato di Proprietà digitale di un veicolo senza rivolgersi in momenti diversi agli uffici delle unità territoriali dell'ACI, che tiene il Pubblico Registro Automobilistico (PRA) e della Motorizzazione Civile (UMC). Tutto in un unico momento, allo STA. Allora, vediamo quali sono le pratiche che potete svolgere al volo.

Un tris rapido

1# Immatricolazione. Allo STA, è possibile la immatricolazione e iscrizione al PRA di autoveicoli, motoveicoli e rimorchi (di massa pari o superiore a 3,5 tonnellate) nuovi o usati. Con qualche eccezione, fra cui i veicoli nuovi provenienti da Stati diversi da quelli membri dell'Unione Europea. Niente STA neppure per i veicoli usati già in possesso del documento di circolazione rilasciato da uno Stato diverso da quelli membri dell'Unione Europea o aderenti allo Spazio Economico Europeo (Liechtenstein, Norvegia e Islanda). Ovviamente, va pagata l’Imposta provinciale di trascrizione (IPT): una legnata.

2# Passaggio di proprietà. Allo STA, è comodo anche il passaggio di proprietà di autoveicoli, motoveicoli e rimorchi (di massa pari o superiore a 3,5 tonnellate). Qui però iniziano i dolori, perché ci sono diverse tasse da pagare, in particolare l’IPT, variabile a seconda del tipo di veicolo e della provincia di residenza. Per il trapasso dell’usato, partiamo da 150,81 euro fino a 53 kiloWatt. Più altri balzelli, tali che per una citycar si parte dai 300 euro. Oltre i 53 kW, il costo lievita, e si paga un tot ogni kiloWatt in più...

3# Radiazione. Allo Sportello, è consentita anche la radiazione per demolizione e per esportazione definitiva all'estero degli autoveicoli, motoveicoli e rimorchi. Se si vuole demolire un veicolo bisogna consegnarlo a un centro di raccolta autorizzato oppure (nel caso in cui venga ceduto per acquistarne un altro) al concessionario della Casa.

Il gestore del centro di raccolta, oppure il concessionario, deve provvedere entro 30 giorni consecutivi dalla consegna del veicolo, alla cancellazione del veicolo dal PRA. Invece, in caso di definitiva esportazione all’estero di un veicolo bisogna richiedere al PRA la “Cessazione della circolazione per esportazione”.

Quanti soldi servono

Lo STA è presente su tutto il territorio nazionale presso le unità territoriali dell’ACI (PRA), ma anche presso gli uffici provinciali della Motorizzazione Civile (UMC), così come presso le delegazioni ACI e gli studi di consulenza automobilistica (agenzie pratiche auto) abilitati al servizio. Sono dovuti i costi previsti per legge per lo svolgimento della richiesta. Occhio: se vi rivolgete allo STA di una delegazione ACI o di uno di studio di consulenza automobilistica (agenzia pratiche auto), oltre ai costi previsti per legge, bisogna aggiungere la tariffa del servizio di intermediazione. Qui il mercato è libero, e i prezzi schizzano incredibilmente da un estremo all’altro, a seconda dell’agenzia, della zona, della pratica.

OmniAuto.it | 500

Pagina non disponibile

 

Siamo spiacenti, la pagina che hai richiesto non è raggiungibile.

Il server di OmniAuto.it è temporaneamente fuori servizio. Riprova fra qualche minuto...

Errore 500: Internal Server Error.

Top

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , codice della strada


Top