dalla Home

Da Sapere

pubblicato il 6 maggio 2016

Guidare a sinistra, 3 consigli per farci l’abitudine

Per chi viaggia all'estero è bene tenere a mente qualche dritta

Guidare a sinistra, 3 consigli per farci l’abitudine

Un bel viaggetto estivo all’estero, in un Paese da girare in lungo e in largo con l’auto: ecco un regalo da farsi per sentirsi meglio. Se già ci avete pensato, o se è nei vostri programmi, potreste anche prendere in considerazione l’idea di viaggiare in una nazione dove si guida tenendo la sinistra (qui la storia ed il perché). Si tratta di una "rivoluzione", che, questo va detto proprio per migliorare la vostra vacanza, talvolta crea problemi a chi è abituato alla guida tenendo la destra. D’altronde, anche chi ha viaggiato tanto nel mondo potrebbe averlo fatto solo nei Paesi con guida tenendo la destra, che sono poi la maggior parte degli Stati mondiali. Invece, in Gran Bretagna, Australia, Giappone e alcune nazioni dell’Africa meridionale si guida tenendo la sinistra, col volante posizionato a destra. Ecco allora qualche dritta per sapersi destreggiare bene sulle strade con guida a sinistra.

I consigli utili

1# Test. Una “prova” per avere le idee chiare: ecco cosa vi serve in via preliminare. Cioè, nel Paese dove si tiene la sinistra, col volante a destra, cominciate a fare qualche metro, con prudenza. Se potete, esercitatevi un minimo su strade poco trafficate, in momenti della giornata in cui non c’è caos. Testate anche l’uscita da un parcheggio: evitate il rischio di andare contromano. Nella vostra testa, dovete continuamente ripetere: “Tieni la sinistra, tieni la sinistra”. Massima cautela nelle curve a sinistra senza visibilità: il nostro cervello è abituato a pensare che siamo contromano e in una curva cieca. In realtà, si è nella direzione corretta, e la visuale è ok. Agli incroci, attraversate tutta la carreggiata per riportarvi sulla corsia di sinistra: dite no all’istinto che vi farebbe imboccare la corsia più vicina; guidate col cervello, non con il fiuto né con l’abitudine.

2# Rotonde. Occhio alle rotatorie: fermatevi e guardate a destra. Immettetevi girate in senso orario. Tenete la corsia più interna (di destra). Quando uscite, percorrete la corsia più esterna (di sinistra). Assicuratevi che quelli alla vostra sinistra vi stiano dando la precedenza. Insomma, l’inverso rispetto a quello che accade in Italia.

3# Sorpasso. Cercate di mantenere altissima la concentrazione, specie in questi momenti, visualizzando mentalmente il da farsi. La corsia lenta è a sinistra, quella per il sorpasso è a destra. Per superare un mezzo, azionate la freccia di destra, guardate nello specchietto retrovisore di destra, spostatevi a destra; dopodiché, fatto il sorpasso, azionate la freccia di sinistra, e ritornate a sinistra.

Il problema del cambio

In Italia, siete abituati ad azionare la leva del cambio a destra. Se in un Paese a guida tenendo la sinistra viaggiate con la vostra auto, nessun problema; ma se prendete a noleggio una vettura, avrà la leva a sinistra, ovviamente. La prima marcia si innesta spingendo la leva in avanti, con la mano sinistra, ma verso il passeggero anziché verso di voi che guidate. O vi abituate, oppure è meglio un cambio automatico. Che comunque avrà pur sempre la leva a sinistra. Però, consolatevi: i pedali hanno la stessa identica posizione ovunque nel mondo.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , viaggiare


Top