dalla Home

Curiosità

pubblicato il 16 ottobre 2007

Nissan OneOne

Un "fedele cagnolino"

Nissan OneOne
Galleria fotografica - Nissan OneOneGalleria fotografica - Nissan OneOne
  • Nissan OneOne - anteprima 1
  • Nissan OneOne - anteprima 2
  • Nissan OneOne - anteprima 3
  • Nissan OneOne - anteprima 4
  • Nissan OneOne - anteprima 5

Ancora 50 anni e i robot saranno completamente inseriti nella nostra vita quotidiana. Così almeno la pensa Nissan che, forse basandosi sullo stato attuale della tecnologia, ha deciso di partecipare al concorso di design "Robocar 2057" - LA Auto Show 2007 con il suo OneOne.

L'idea è quella di una "vettura" che accompagni i figli a scuola, in palestra o che li riporti a casa utilizzando un network GPS avanzato. Basterà impostare i dati relativi ai percorsi giornalieri e come un fedele "cagnolino" OneOne effettuerà tutti gli ordini impostati. Del resto, non è un caso che sia stato battezzato proprio "OneOne": parola che descrive in giapponese l'abbaio di un cane.

Un vero e proprio tutor di famiglia insomma che sia utile per tutti gli spostamenti quotidiani, resi ancora più elementari dall'efficace forma del mezzo. A giudicare dalle fotografie, infatti, la proposta della Casa nipponica non monta le "attuali" sospensioni, bensì è dotata di vere e proprie braccia meccaniche che possono effettuare particolarissime manovre di pargheggio.

Riguardo alla motorizzazione, infine, Nissan ha ipotizzato che tra mezzo secolo il petrolio sarà soltanto un vecchio ricordo, tanto è vero che OneOne dovrebbe essere alimentato dal sole e dal vento...

Autore:

Tag: Curiosità , Nissan , auto giapponesi


Top