dalla Home

Attualità

pubblicato il 3 maggio 2016

Mytaxi debutta a Roma, grandi vantaggi per tutti

Sconto del 50% sulle corse fino al 30 giugno, attivazione gratuita per i tassisti, che godono anche di promozioni sull'usato Mercedes

Mytaxi debutta a Roma, grandi vantaggi per tutti
Galleria fotografica - MyTaxi, la app di MercedesGalleria fotografica - MyTaxi, la app di Mercedes
  • MyTaxi, la app di Mercedes - anteprima 1
  • MyTaxi, la app di Mercedes - anteprima 2
  • MyTaxi, la app di Mercedes - anteprima 3
  • MyTaxi, la app di Mercedes - anteprima 4
  • MyTaxi, la app di Mercedes - anteprima 5
  • MyTaxi, la app di Mercedes - anteprima 6

I più attenti alla mobilità 2.0 già lo sapevano perché la cosa era nei piani: mytaxi sbarca oggi a Roma, come annunciato poco più di un anno fa in occasione del lancio a Milano, prima città italiana in cui il servizio di ricerca/prenotazione/pagamento del taxi mediante app è stata attivata. Mytaxi nasce come startup in Germania, cresce rapidamente, fino a entrare nel mirino del Gruppo Daimler, che la rileva per farne un campione d'esportazione. Il tutto, lo ricordiamo, nel pieno rispetto delle regole e con la (felice) approvazione dei tassisti. Sì perché non solo possono instaurare un filo diretto e senza costi aggiuntivi con i propri clienti, ma da oggi hanno diritto, se aderiscono entro il 31 ottobre 2016, all'acquisto di una Mercedes-Benz - usata fino a 4 anni e con massimo 100.000 km - con ben 36 mesi di garanzia FirstHand inclusa nel prezzo, senza limiti di chilometraggio.

La corsa costa la metà e puoi regalare/vincere 20 euro

I vantaggi, però, non sono solo per i tassisti, ma anche per i cittadini. Ci sono infatti facilitazioni pratiche, che trovate spiegate nel dettaglio qui sotto, ma anche risparmi non indifferenti, almeno in fase di lancio. Da oggi e per due mesi, chi opta per mytaxi e si sposterà entro i confini della città di Roma godrà del 50% di sconto sulla corsa. Non è tutto, perché grazie al ‘Referral Program’ di mytaxi, ogni utente può invitarne uno nuovo, regalandogli in questo modo 20 euro per la sua prima corsa e guadagnando a sua volta un buono da 20 euro per la sua prossima corsa. Infine, il servizio è gratuito per tutti i tassisti che decidono di aderire a mytaxi entro il 31 ottobre 2016. Non è un caso se a Roma hanno già detto sì in più di 400.

Basta un "tap" e addio sorprese

Parafrasando Forrest Gump, la corsa in taxi è un po' come una scatola di cioccolatini: non sai mai quello che ti capita; chi ci sia al volante e quale auto guidi. Una regola non più valida con mytaxi, che permette di visionare il "rating" (il giudizio dei clienti precedenti) e il modello di vettura e, in base a quello, scegliere il proprio tassista preferito; compatibilmente, è ovvio, con i tempi di attesa. In pratica, è l'utente a scegliere il taxi, basandosi sulla mappa dell’app, oltre che su informazioni come modello, capienza, trasporto animali, ecc.. Il vantaggio sta nella semplicità dell'operazione, che non è gravata dalle operazioni effettuate in sala radio, con un evidente vantaggio, peraltro, in termini di costi. Una volta effettuata la selezione, il tassista riceve la richiesta e, una volta che l'ha accettata, si stabilisce una connessione diretta. Entrambi possono da quel momento vedere reciprocamente posizione, targa, nome, tempo stimato all’arrivo. Infine, il pagamento può essere effettuato tramite app (registrando la propria carta di credito, anche prepagata) o in contanti. La ricevuta? Arriva automaticamente via mail.

Autore: Adriano Tosi

Tag: Attualità , app , roma , taxi


Top