dalla Home

Mercato

pubblicato il 12 ottobre 2007

Mazda incassa un settembre da record

In 16 anni mai così tante immatricolazioni in Europa

Mazda incassa un settembre da record

Si è chiuso positivamente il mese di settembre per Mazda, che, con l'immatricolazione di 33.680 unità a settembre, è cresciuta in Europa del 5,6% rispetto all'anno scorso. Un vero e proprio record per il marchio, che in 16 anni non aveva mai ottenuto un simile risultato.

La fine del mese ha rappresentato per la Casa giapponese anche il termine del secondo quadrimestre fiscale, che ha così registrato la vendita totale di 75.082 automobili. Il dato suggerisce quindi un aumento dello 0.1% rispetto allo stesso periodo del 2006.

Analizzando le vendite per area geografica, si può dire che Mazda ha ottenuto il risultato migliore in Gran Bretagna, dove ha venduto 10.300 unità. La crescita oltre la Manica è stata dunque pari a 9 punti percentuali e, con questo risultato, l'Inghilterra si è trasformata nella fetta di mercato europeo più grande per Mazda, una porzione che vale il 2.2% dell'intero paniere.

Ottimi gli incassi anche in Russia, dove sono state acquistate 4.400 vetture, per una crescita del 28%. Segno positivo anche per l'Austria con più di 2.800 immatricolazioni (+32% rispetto al 2006), per la Spagna (1.300 unità, +11%) e per il Portogallo (350 unità, +27%). Settembre da ricordare anche in Grecia, dove le 550 unità vendute hanno fatto crescere il merchio, rispetto al 2006, di ben 19 punti percentuali: il miglior risultato negli ultimi 15 anni.

Le unità immatricolate in Svizzera a settembre ammontano a 670 (+32%), la stessa quota registrata in Danimarca (670, +14%). In Norvegia, infine, sono state distribuite 280 autovetture Mazda (+9%), tra Belgio e Lussemburgo 460 (+81%) e tra Repubblica Ceca e Slovenia 280 (+13%).

Autore:

Tag: Mercato , Mazda , auto giapponesi


Top