Interviste

pubblicato il 21 aprile 2016

Le donne che "fanno" l'automobile [VIDEO]

Seat ha il 20% dei dipendenti al femminile e in Spagna le abbiamo conosciute visitando lo stabilimento di Martorell

Galleria fotografica - Le donne in Seat, ieri e oggiGalleria fotografica - Le donne in Seat, ieri e oggi
  • Leyre Olavarría, Responsabile del progetto connettività - anteprima 1
  • Leyre Olavarría, Responsabile del progetto connettività - anteprima 2
  • Vincenza Magliocco, Responsabile Marketing Prodotto city car - anteprima 3
  • Carol Gómez, Color & Trim - anteprima 4
  • Le donne che lavorano in Seat - anteprima 5
  • Le donne che lavorano in Seat - anteprima 6

Le donne sono sempre più presenti nel mondo dell’auto. Acquistano più che in passato (quasi un cliente su due in Italia è donna, 41,4%) e influenzano i propri mariti o compagni nella scelta definitiva dal concessionario. Ma è soprattutto dall’altra parte della barricata - quella della produzione o della comunicazione del prodotto - che la presenza femminile si sta rafforzando, cominciando con la nomina di Mary Barra a Ceo di GM, prima donna a salire così in alto fra i più grandi costruttori del mondo. E un caso significativo è quello di Seat, dove la quota delle dipendenti ha raggiunto il 20,8% del totale. Una percentuale importante, anche perché molte di loro sono ingegneri con ruoli chiave nello sviluppo. Alcune di loro le ho potute conoscere e intervistare visitando in Spagna la fabbrica di Martorell, dove vengono assemblate la Seat Ibiza, la Leon e la Audi Q3, e la Zona Franca, dove è esposta la storia di Seat, ora online grazie al Museo Digitale.

Stereotipi al bando

In questo stabilimento ci sono 1.600 operaie, ovvero il 22% del totale è donna contro una media nel settore in Spagna pari all'11%, e l’ingegnere capo nel Controllo Qualità è una signora, Pilar Bouso. Nel design, il capo è un uomo, Alejandro Mesonero-Romanos, sotto di lui ci sono diversi team di cui l’unico composto prevalentemente da donne è quello di "Scelta e sviluppo dei colori" (esterni e interni, carrozzeria e finiture). “La sensibilità femminile - ci disse una volta - è diversa da quella maschile... voi donne siete più attente di noi ai dettagli cromatici, all’abbinamento dei tessuti con le tonalità delle carrozzerie oppure alla presenza o meno nell’abitacolo di elementi funzionali come i ganci porta abiti...".

Le donne con i “pantaloni”

L’ingegnere Responsabile del progetto connettività presso il Centro tecnico di Martorell è una donna, Leyre Olavarría. In pratica c’è lei dietro ai nuovi modelli Connect della gamma Seat, quelli che offrono i sistemi di infotainment di ultima generazione, la connessione Seat Full link e la Seat ConnectApp. Dal suo punto di vista, le donne che lavorano allo sviluppo di queste tecnologie sono più sensibili degli uomini nella gestione del tempo. “Ricoprendo diversi ruoli nella vita privata (mamme, lavoratrici, etc…) - ci spiega - dobbiamo tenere sotto controllo contemporaneamente molte cose e questo ci aiuta a immaginare e sviluppare applicazioni che facilitano la vita e fanno risparmiare tempo”. Vincenza Magliocco è invece un ingegnere italiano che da anni vive all'estero ed ha iniziato la sua carriera progettando motori a basso impatto ambientale; attualmente è Responsabile Marketing Prodotto city car. “Oggi le cose sono diverse perché l’istruzione è cambiata”, sostiene, e di fatto a casa nostra dei circa 212 mila aspiranti ingegneri il 23% è donna e come Italia siamo il primo Paese dell’area OCSE (l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico che conta 34 membri) per incidenza di donne che portano a termine gli studi di primo grado in ambito tecnico scientifico. Gli unici insieme alla Turchia ad aver superato l’obiettivo del 40%. Anche chi scrive è al momento l'unica donna in una redazione composta da uomini, ma mai dire mai!

Autore:

Tag: Interviste , Seat , dall'estero , produzione


Vai allo speciale
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 51
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 56
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 42
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 39
Vai al Salone Salone di Parigi 2016
 
Top