dalla Home

Curiosità

pubblicato il 18 aprile 2016

Chariot For Women, app per sole donne

A Boston taxi privati al femminile in concorrenza con Uber e Lyft

Chariot For Women, app per sole donne

Donne più sicure se viaggiano, per esempio di notte, su un servizio di trasporto dedicato. Accade a Boston, dove dal 19 aprile Chariot for Women assicura taxi privati in concorrenza con Uber e Lyft, le app statunitensi più note con le quali si può prenotare un'auto privata al posto di un taxi pubblico.

Anche per transgender

Chariot for Women è pensato su misura per le donne, ma anche per transgender e per bambini (al di sotto dei 13 anni), e sarà fatto esclusivamente da autiste donne. L'idea è venuta in mente a Michael Pelletz, ex autista tra i veterani di Uber, che a sua volta si è ispirato a quanto fatto da una coppia di coniugi di Charlton, in Massachusetts, con l'intenzione di proteggere la clientela femminile da molestie e violenze. Moleste e violenze di cui diversi autisti uomini di Uber nel mondo sono stati accusati in passato.

Corsa alla candidatura

Chariot for Women funzionerà tecnicamente come le altre app. Solo a Boston ci sono più di mille candidature al femminile per essere prese dalla nuova società di trasporti. Verrà ingaggiata chi avrà fedina penale pulita, dirà sì al rilascio delle impronte digitali e avrà naturalmente un'auto in ordine. L'applicazione avrà un sistema di sicurezza fornita di password, condivisa da autista e passeggera, da convalidare prima della partenza. Chariot for Women donerà parte dei ricavi a fondazioni ed enti di beneficenza di genere.

Women Only Car Service Sparks Controversy

L'americana ABC descrive la app Chariot for Women, compresi i punti di vista che la criticano.

Autore: Redazione

Tag: Curiosità , app , uber


Top