dalla Home

Home » Argomenti » Pneumatici

pubblicato il 14 aprile 2016

Dossier Viaggiare d’inverno, speciale pneumatici invernali

Pneumatici estivi, quali scegliere?

Con l'arrivo della bella stagione si moltiplicano le soluzioni. Ecco come orientarsi

Pneumatici estivi, quali scegliere?

Proprio come un individuo che cambia le scarpe a seconda della stagione, allo stesso modo è opportuno che un’auto cambi gli pneumatici in base alla temperatura (qui la guida pratica). Per ragioni di sicurezza, tenuta di strada, per consumare meno, e anche per il comfort di guida, nonché per le prestazioni. Adesso che la bella stagione sta finalmente esplodendo un po’ in tutta Italia (seppure ci sia ancora qualche singhiozzo di freddo e pioggia), è il momento di valutare la gomma adatta alla vostra vettura. In Italia, il periodo adatta va da aprile/maggio a ottobre/novembre. Ecco allora una mini-guida che va a toccare un po’ tutti i temi.

Da conoscere

1# Temperatura. In via preliminare, ricordate che gli pneumatici estivi vanno bene quando le temperature sono miti. Indicativamente, sopra i 7 gradi centigradi. Inoltre, anche su strade perfettamente asciutte e pulite, le gomme devono avere standard elevati di qualità e sicurezza. Con nervature e scalanature adatte, però, anche alle piogge.

2# Frenata. Un primo tipo di gomma estiva, con mescola molto meno elastica di una invernale, garantisce uno spazio di frenata ridotto su strade asciutte e bagnate, consentendo il controllo della vettura. Ha una struttura leggera e più resistente, migliorando le prestazioni, specie in curva.

3# Consumo. Un secondo tipo di pneumatico è quello a basso consumo: offre una resa chilometrica superiore rispetto alla media di una gomma normale. Ha una mescola che riduce la dissipazione di energia dello pneumatico.

4# Durata. Analogamente, una gomma di lunga durata (più adatta a chi macina oltre 20.000 km annui) consente di risparmiare alla pompa del carburante. La mescola in silice di cui è composto il battistrada fa sì che la gomma duri parecchio.

5# Maneggevolezza. Volendo, potete optare invece per uno pneumatico che riunisce in un unico prodotto caratteristiche quali aderenza, maneggevolezza e comfort. La struttura della carcassa rigida aumenta la precisione in sterzata, anche alle alte velocità (comunque, vanno assolutamente rispettati i limiti di velocità...).

6# Tipologia. Esistono chiaramente differenti tipi di pneumatici che si adattano a una certa tipologia di macchina: in particolare, per i Suv, sono consigliabili gomme con spazio di frenata ridotto o quelle ultraperformanti; per i 4x4, ok pneumatici con tasselli speciali che consentono di andare in fuori strada.

Per tutte le stagioni

In alternativa agli pneumatici estivi (e invernali), ci sono quelli adatti a tutte le stagioni: gli all season. Offrono prestazioni di buon livello tutto l'anno e sono adatti a svariate superfici e condizioni atmosferiche. Anche se non si può pretendere che in fatto di consumi e comfort, ma pure di prestazioni, abbiano lo stesso livello di gomme specifiche, pensate per l’utilizzo in determinate stagioni. Ma se il freddo è intenso (da 0° in giù) e le strade ai limiti della praticabilità, le invernali restano la scelta migliore: gli spazi di frenata si riducono sensibilmente, la direzionalità è di molto superiore, così come la motricità.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , pneumatici


Top