dalla Home

Attualità

pubblicato il 13 aprile 2016

Roma, partono i lavori per illuminare il GRA

Cavi d'alluminio, sorveglianza e sistemi antieffrazione per sconfiggere i ladri di rame

Roma, partono i lavori per illuminare il GRA
Galleria fotografica - Ford Focus 1.0 EcoBoost, quanti giri di GRA?Galleria fotografica - Ford Focus 1.0 EcoBoost, quanti giri di GRA?
  • Ford Focus 1.0 EcoBoost, quanti giri di GRA? - anteprima 1
  • Ford Focus 1.0 EcoBoost, quanti giri di GRA? - anteprima 2
  • Ford Focus 1.0 EcoBoost, quanti giri di GRA? - anteprima 3
  • Ford Focus 1.0 EcoBoost, quanti giri di GRA? - anteprima 4
  • Ford Focus 1.0 EcoBoost, quanti giri di GRA? - anteprima 5
  • Ford Focus 1.0 EcoBoost, quanti giri di GRA? - anteprima 6

Fra sei mesi viaggiare di notte sul Grande Raccordo Anulare di Roma non dovrebbe più essere un pericoloso tuffo nell'oscurità visto che l'Anas dà oggi il via ai lavori di ripristino dell'illuminazione mancante su molti tratti della famosa autostrada tangenziale romana. Con una procedura d'urgenza e superando un blocco dovuto ai ricorsi delle imprese concorrenti l'Anas ha infatti consegnato i lavori per l'avvio immediato delle attività sostenute da un investimento complessivo di 14 milioni di euro. La riattivazione dei lampioni riguarderà sia il GRA che l'autostrada A91 Roma-Fiumicino e sarà effettuata con lavori su più turni in orario continuato per tutta la settimana. Interventi successivi divisi in due stralci prevedono poi l'illuminazione degli svincoli su entrambe le strade e l'introduzione di luci a LED sulla Roma-Fiumicino.

I lavori che si dovranno concludere entro sei mesi prevedono il completo ripristino delle linee elettriche oggetto negli ultimi anni di frequenti furti di cavi di rame, un danno che aveva compromesso il sistema di illuminazione e gettato nel buio più completo buona parte delle due arterie romane soggette a traffico intenso. Per risolvere il problema del prezioso e "appetibile" rame l'Anas ha deciso di installare sistemi antifurto/antieffrazione per linee e cabine elettriche, sorveglianza e utilizzare al contempo cavi in alluminio interrati per 1,5 metri in condotte cementificate. Per ridurre i consumi energetici di oltre il 35% è stato anche deciso di sostituire le attuali lampade con altre a LED di ultima generazione regolabili nel flusso luminoso tramite telecontrollo.

Autore:

Tag: Attualità , autostrade , roma


Top