dalla Home

Curiosità

pubblicato il 31 marzo 2016

Dossier Roma-Forlì

Mazda2 Diesel, consumi record, concorrenza battuta

32 km/l: come e perché la piccola jap sale al vertice della nostra classifica Roma-Forlì

Mazda2 Diesel, consumi record, concorrenza battuta
Galleria fotografica - Mazda2 1.5 D, test di consumo reale Roma-ForlìGalleria fotografica - Mazda2 1.5 D, test di consumo reale Roma-Forlì
  • Mazda2 1.5 D, test di consumo reale Roma-Forlì - anteprima 1
  • Mazda2 1.5 D, test di consumo reale Roma-Forlì - anteprima 2
  • Mazda2 1.5 D, test di consumo reale Roma-Forlì - anteprima 3
  • Mazda2 1.5 D, test di consumo reale Roma-Forlì - anteprima 4
  • Mazda2 1.5 D, test di consumo reale Roma-Forlì - anteprima 5
  • Mazda2 1.5 D, test di consumo reale Roma-Forlì - anteprima 6

Le dinastie e i regni non sono eterni, neppure i più grandi e potenti, ma si susseguono nel tempo come accade, in piccolo, alla mia classifica dei consumi Roma-Forlì che ha una nuova regina, la Mazda2 1.5 D. Con la nuova 5 porte giapponese sono infatti riuscito a scendere a 3,1 l/100 km, ovvero ad abbattere per la prima volta la soglia storica dei 30 km/l per arrivare ad uno spettacolare dato di 32,2 km con un litro di gasolio. Accade così che la Mazda2 1.5 D vada a scalzare dalla cima del podio la precedente campionessa dei consumi Opel Corsa 1.3 CDTI il cui regno è durato circa otto mesi e insidiato solo dalla Lancia Ypsilon 1.3 Multijet con 3,45 l/100 km (28,99 km/l). La Corsa era infatti riuscita nell'estate del 2015 a portare a casa un fantastico risultato di 3,36 l/100 km (29,76 km/l) col quale aveva tolto lo scettro detenuto per quasi due mesi dalla Volkswagen Polo 1.4 TDI con 3,47 l/100 km (28,86 km/l). Per trovare invece la prima regina della mia classifica consumi, iniziata nel 2010 e che già conta 123 auto, occorre andare indietro al 2013 quando a dimostrare la massima efficienza c'era la Peugeot 208 1.6 e-HDi 115cv 3p XY con i suoi 3,50 l/100 km, ovvero 28,57 km/l.

Skyactiv Technology e giusta cilindrata, la ricetta vincente

Il primato ottenuto dalla Mazda2 1.5 D nel mio percorso standard di 360 km guidati con piede leggero è frutto di un ulteriore affinamento fatto su un'utilitaria normale in tutti i sensi, comoda per quattro persone, con un bagagliaio discreto e dotata di ogni ausilio alla guida, dal cruise control all'allerta angolo cieco e abbandono corsia passando per la frenata automatica d'emergenza e l'head-up display. Alla Casa di Hiroshima è bastato portare avanti quel concetto di rightsizing che si contrappone al dominante downsizing proponendo la "giusta cilindrata" - e non quella più bassa - per ridurre consumi e avere le giusta potenza. A questo si aggiunge il peso contenuto della Mazda2 e le raffinate soluzioni della Skyactiv Technology che dal 4 cilindri common rail di 1.499 cc tirano fuori 105 CV e 220 Nm gestibili in maniera davvero facile e divertente, quasi sportiva se non fosse per le marce piuttosto lunghe del cambio manuale a 6 rapporti. Durante la prova ho particolarmente apprezzato anche il sistema i-stop che spegne e riaccende il motore con una velocità e precisione davvero sorprendenti. Il tutto si traduce in una brillantezza e fluidità di guida che aiutano chiunque ad ottenere prestazioni vivaci e consumi bassissimi, praticamente al livello delle migliori auto ibride sul mercato.

Una regina e varie principesse

Tornando alla mia graduatoria sul percorso Roma-Forlì, ottenuta semplicemente facendo una media fra i consumi indicati dal computer di bordo e quelli rilevati nel rifornimento alla pompa da pieno a pieno, resta da sottolineare che oltre alla dominatrice della classifica assoluta esistono anche le campionesse di categoria suddivise per alimentazione. Vediamo così che nel percorso standard dall'Urbe alla Romagna la regina delle auto a benzina è la nuovissima Peugeot 208 GT Line PureTech Turbo 110 Automatico che con 4,45 l/100 km (22,47 km/l) ha battuto la precedente dominatrice Toyota Yaris 1.0 VVT-i. Passando ai gas per autotrazione troviamo poi la Nissan Note 1.2 GPL prima fra le GPL con i suoi 6,45 l/100 km (15,50 km/l) e la Skoda Citigo Metano che consumando appena 2,68 kg/100 km (37,31 km/kg) rimane ancora l'auto con cui ho speso di meno per il viaggio: solo 9,26 euro! Fra le vetture ibride la più efficiente che ho provato è la Lexus CT Hybrid da 3,88 l/100 km (25,77 km/l), mentre al vertice delle ibride plug-in c'è l'antesignana del genere, la Toyota Prius Plug-in Hybrid 2013 con 3,70 l/100 km (27,03 km/l). Fra le poche auto elettriche provate la regina è invece la BMW i3 REx che pur con range extender a benzina è riuscita a consumare solo 11,4 kWh/100 km (8,77 km/kWh).

Scheda Versione

Mazda Mazda2 5 porte
Nome
Mazda2 5 porte
Anno
2015
Tipo
Normale
Segmento
utilitarie
Carrozzeria
2 volumi
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Curiosità , Mazda , carburanti , carburanti alternativi


Listino Mazda Mazda2

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.5 Skyactiv-G 75cv Essence anteriore benzina 75 1.5 5 € 13.900

LISTINO

1.5 Skyactiv-G 75cv Evolve anteriore benzina 75 1.5 5 € 14.600

LISTINO

1.5 Skyactiv-G 90cv Evolve anteriore benzina 90 1.5 5 € 15.150

LISTINO

1.5L Skyactiv-D 105cv 6MT Evolve anteriore diesel 105 1.5 5 € 17.300

LISTINO

1.5 Skyactiv-G 90cv Exceed anteriore benzina 90 1.5 5 € 17.800

LISTINO

1.5 Skyactiv-G 115cv Exceed anteriore benzina 115 1.5 5 € 18.500

LISTINO

1.5 SKYACTIV-G 90cv Autom. Exceed anteriore benzina 90 1.5 5 € 19.300

LISTINO

1.5L Skyactiv-D 105cv 6MT Exceed anteriore diesel 105 1.5 5 € 19.950

LISTINO

 

Top