dalla Home

Home » Argomenti » Codice della Strada

pubblicato il 3 ottobre 2007

Tutte le novità della Legge Bianchi

Sanzioni più severe dalla guida senza patente all'uso del cellulare

Tutte le novità della Legge Bianchi

Con 144 sì (i no sono stati 17 e gli astenuti 58), il Senato ha convertito in legge il DL 117 in tema di sicurezza stradale meglio noto come Decreto Bianchi. Rispetto al provvedimento presentato ad inizio agosto e che tanto ha già fatto discutere, il testo della Legge è stato modificato in molti aspetti. Di seguito cercheremo di descrivere e chiarire le novità più importanti che interesseranno tutti gli automobilisti italiani nelle settimane avvenire.

GUIDA SENZA PATENTE
La norma da amministrativa diviene penale: il contravventore risponderà di tale reato - perchè tale viene considerato - davanti al giudice il quale comminerà, a sua discrezione una ammenda compresa a discrezione del giudice tra 2.257 e 9.032 Euro e, in caso di recidiva nell'arco di un biennio, stabilirà una pena detentiva sino ad un anno.

NEOPATENTATI
Per il primo anno di patente è fatto divieto ai titolari di patente B di condurre autoveicoli con rapporto potenza/peso superiore a 50 kw/t calcolato sulla tara.
Rimane in vigore il divieto di superare - per i primi tre anni di patente - la velocità di 90 e 100 km/h rispettivamente sulle strade extraurbane ed in autostrada. Per coloro che supereranno tali limiti la sanzione passa da 74 a 148 Euro con sospensione della patente da 2 a 8 mesi (invariata)

NEOPATENTATI E DISABILI
Il divieto di condurre autoveicoli con rapporto potenza/peso superiore a 50 kw/t, decade qualora il veicolo sia adibito al trasporto di persone invalide purchè il disabile sia a bordo. Questa norma è valida per le patenti rilasciate dopo i primi 6 mesi di vita del D.L., calcolati dalla data di entrata in vigore dello stesso.

SUPERAMENTO DEI LIMITI DI VELOCITA'
Diversi gli scaglioni, più dure le sanzioni, e diverso il numero dei punti tolti; il tutto proporzionale all'entità della trasgressione:

-> da 10 a 40 km/h: 10 punti (in precedenza 2) e 148 Euro (invariata);
-> da 40 a 60 km/h: sospensione della patente da uno a tre mesi; proibizione della guida notturna (22 p.m. - 7 a.m.) nei tre mesi successivi alla restituzione della patente; sanzione di 370 Euro; all'atto della restituzione, la patente viene decurtata di dieci punti. La violazione viene registrata all'Anagrafe nazionale degli abilitati alla guida del Ministero dei Trasporti e, nel caso la violazione sia reiterata due volte nell'arco di un biennio, la patente viene sospesa non più da uno a tre mesi bensì da otto a diciotto mesi;
-> oltre 60 km/h: 500 Euro di multa, la decurtazione di 10 punti e la sospensione della patente da 6 a 12 mesi; nel caso la violazione sia reiterata due volte nell'arco di un biennio, la patente viene ritirata.

Per quanto attiene all'autotrasporto, il superamento del limite al quale è tarato il limitatore di velocità del mezzo, comporterà - oltre alle sanzioni appena descritte - l'applicazione di ulteriori sanzioni previste dal Codice della strada (da 713 ad 829 Euro in funzione della casistica prevista). Il mezzo sarà inoltre obbligatoriamente sottoposto a verifica del limitatore presso un'officina all'uopo autorizzata.

CONTROLLO DELLA VELOCITA'
Postazioni fisse e mobili. Tregua - se Dio vuole - negli agguati: le postazioni di controllo, sia fisse che mobili, devono essere preventivamente e chiaramente segnalate sia di giorno che di notte. Ovviamente non rientrano nell'obbligo di segnalazione le apparecchiature montate su vetture di pattuglia.
Medie chilometriche: le apparecchiature omologate per il calcolo della velocità media su tratti predeterminati, sono considerate "fonti di prova" e le relative sanzioni pienamente valide.

UTILIZZO DEL CELLULARE
Vita dura anche per chi guida con il telefonino in mano. Chi verrà sorpreso alla guida senza auricolare perderà 5 punti (invariato) e dovrà pagare 148 Euro (in precedenza 70) e, questa è la vera novità, si vedrà la patente sospesa fino a 3 mesi

GUIDA IN STATO DI EBREZZA
Come nel caso della guida senza patente, la norma avrà rilevanza penale ed il contravventore risponderà di tale reato davanti al giudice e come per il superamento dei limiti di velocità, sanzioni e pene sono state modulate, ovviamente in funzione del tasso alcolemico accertato (T.A.A.):

-> T.A.A. compreso fra 0,5 e 0,8 gr./litro: ammenda da 500 a 2.000 Euro e sospensione della patente da tre a sei mesi;
-> T.A.A. compreso fra 0,8 e 1,5 gr./ litro: ammenda da 800 a 3.200 Euro; sospensione della patente da sei mesi a un anno ed arresto fino a 3 mesi;
-> T.A.A. superiore a 1,5 gr./litro: ammenda da 1500 a 6000 Euro, sospensione della patente da uno a due anni ed arresto fino a 6 mesi.

Inoltre:

-> La patente viene revocata qualora il reato sia commesso alla guida di un autobus o di un veicolo di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate; revoca anche in caso di guida di "complessi di veicoli" e se il reato viene commesso in un biennio;
-> Se chi guida in stato di ebrezza, provoca un incidente le pene vengono raddoppiate ed il veicolo sottoposto a fermo amministrativo per 90 giorni;
-> Chi si rifiuta di sottoporsi all'accertamento del tasso alcolemico, dovrà pagare una multa di 2.500 Euro (in caso di incidente stradale, la sanzione sale a 3mila euro); la patente viene comunque sospesa da sei mesi a due anni ed il veicolo sottoposto a fermo amministrativo per 180 giorni (non nel caso sia intestato ad una terza persona); in caso di più "rifiuti" nel biennio, la patente viene revocata.

Sempre allo scopo di combattere la guida in stato di ebbrezza:

-> viene fatto divieto di vendita di superalcolici negli autogrill e in ogni area di servizio autostradale;
-> i titolari e gestori di locali dove si svolgono spettacoli o altre forme di intrattenimento nonché vendita di bevande alcoliche debbono, pena la chiusura per un periodo compreso fra 7 e 30 giorni, A) interromperne la somministrazione dopo le 2 di notte B) assicurarsi che all'uscita del locale sia possibile effettuare un test volontario sul tasso alcolico, C) esporre all'interno e all'uscita dei locali delle tabelle con la descrizione dei sintomi correlati ai diversi livelli di concentrazione alcolemica nell'aria alveolare espirata, delle quantità, in c.c., delle bevande che determinano il superamento del limite di 0,5 grammi per litro di tasso alcolemico in rapporto al peso corporeo.
-> le postazioni di rilevamento alcolemico lungo tutto il territorio nazionale dovranno essere elevate ad 1 milione, dalle attuali 200.000.

GUIDA SOTTO L'EFFETTO DI SOSTANZE STUPEFACENTI
Anche in questo caso la norma avrà rilevanza penale ed il contravventore risponderà di tale reato davanti al giudice il quale, in base all'inasprimento delle sanzioni, potrà condannare al pagamento di un'ammenda di importo compreso fra 1.000 e 4.000 Euro ed imporre l'arresto fino a tre mesi.
Inoltre la patente verrà sospesa da sei mesi a un anno ovvero revocata qualora il reato sia commesso alla guida di un autobus o di un veicolo di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate.
Se chi guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti provoca un incidente, le pene vengono raddoppiate ed il veicolo sottoposto a fermo amministrativo per 90 giorni (non nel caso sia intestato ad una terza persona); inoltre la polizia può disporre il ritiro della patente fino a 10 giorni nelle more della ricezione dell'esito degli esami qualora abbia fondati motivi per ritenere che il conducente versi in stato di alterazione psico-fisica.

GUIDA DI NOTTE
Sono puniti con una ulteriore ammenda di 200 Euro coloro che, fra le 20 p.m. e le 7 a.m.,

-> violino superino i limiti di velocità oltre 10 km/h e non oltre 60 km/h);
-> guidino in stato di ebbrezza) e/o sotto l'effetto di sostanze stupefacenti,

GUIDA CONTROMANO
Patente immediatamente revocata e multa da 1.754 Euro a chi guida contromano o supera lo spartitraffico.

SOSTA A MOTORE ACCESO
In vigenza di legge, sarà vietato tenere acceso il motore durante la sosta o la fermata del per mantenere in funzione l'impianto di condizionamento d'aria; l'inosservanza della norma costerà da 200 a 400 Euro. La norma è del tutto nuova e, in tempo di guerra allo smog, ci sembra appropriata; ci chiediamo tuttavia quali saranno le categorie di fatto esenti dall'osservanza della norma stessa

CORSI DI EDUCAZIONE STRADALE
Le maggiori entrate derivanti dalle sanzioni previste nel decreto saranno destinate al finanziamento di corsi di educazione stradale nelle scuole "di ogni ordine e grado", a partire, quindi, dalle scuole materne.

Autore: Giovanni Notaro

Tag: Attualità , autovelox , codice della strada , sicurezza stradale


Top