dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 25 marzo 2016

Dossier Salone di New York 2016

Genesis New York Concept, in arrivo la berlina-coupé

Prove tecniche di G70, berlina media sportiva e di lusso con ambizioni internazionali

Genesis New York Concept, in arrivo la berlina-coupé
Galleria fotografica - Genesis New York ConceptGalleria fotografica - Genesis New York Concept
  • Genesis New York Concept - anteprima 1
  • Genesis New York Concept - anteprima 2
  • Genesis New York Concept - anteprima 3
  • Genesis New York Concept - anteprima 4
  • Genesis New York Concept - anteprima 5
  • Genesis New York Concept - anteprima 6

Genesis è il marchio di lusso di Hyundai, casa che ha raggiunto la maturità per competere con i principali brand del segmento, soprattutto tedeschi e giapponesi. La Genesis New York Concept, al debutto al New York Auto Show 2016, è un'inedita berlina coupé di medie dimensioni dalle linee moderne e accattivanti: ampia calandra, fari sottili e avvolgenti, frontale aerodinamico con splitter inferiore, cofano lungo, parafanghi sportivi, linea a cuneo, singolari sfoghi d'aria nella fiancata e spalle posteriori larghe, fino al tetto ribassato come in una coupé. Un lusso sportivo, accentuato dalla colorazione originale, Ceramic Blue con inserti in rame.

La Genesis New York Concept ha poi interni futuribili, che prevedono quattro sedute autonome (cinque nella versione di serie), e un ambiente avvolgente, ricco di materiali di pregio, come pelle, alluminio e acciaio con tono color rame. Colpisce poi l'originale interfaccia uomo-macchina, con lo schermo panoramico da ben 21 pollici, affiancato da una strumentazione tradizionale. Quanto alla meccanica, si parla del due litri a iniezione diretta GDi, nell'ambito di un sistema ibrido non specificato, per circa 245 CV e 353 Nm, in abbinamento a un cambio automatico a 8 rapporti. Questa Genesis anticipa il modello che dovrebbe chiamarsi G70, al di sotto di G80 e G90, e rispetto a queste dalle linee più sportive e avvolgenti, che in Hyundai chiamano Athletic Elegance e che risentono dell'arrivo di Luc Donckerwolke, già nel gruppo Volkswagen e soprattutto designer delle Lamborghini Murciélago e Gallardo.

Autore: Sergio Chierici

Tag: Prototipi e Concept , auto americane , new york


Top