dalla Home

Test

pubblicato il 23 marzo 2016

Mercedes E 220 d, è rinata "la" Stella

Oltre la fantascienza del Drive Pilot, la scienza e la sostanza di un'auto nata per viaggiare con il nuovo 2.0 diesel

Galleria fotografica - Mercedes Classe E berlina restylingGalleria fotografica - Mercedes Classe E berlina restyling
  • Mercedes Classe E berlina restyling - anteprima 1
  • Mercedes Classe E berlina restyling - anteprima 2
  • Mercedes Classe E berlina restyling - anteprima 3
  • Mercedes Classe E berlina restyling - anteprima 4
  • Mercedes Classe E berlina restyling - anteprima 5
  • Mercedes Classe E berlina restyling - anteprima 6

Ci sono "le" Mercedes e c'è "la" Mercedes. È la Classe E, sicuramente il modello più rappresentativo della Stella, la sintesi migliore di prestigio, tecnologia, comfort, prestazioni e anche praticità ed efficienza tanto che in cima alla loro lista dei sogni potrebbero metterla un avvocato come un tassista o un NCC, un imprenditore o un dirigente così come il suo autista. Più che un'auto trasversale, la definirei socialmente verticale, democratica alla maniera tedesca: la sua clientela è una vera e propria Gröẞe Koalition. E proprio per questo tutti si possono sentire rappresentati nella Classe E.

Poco più corta della S, ma la sa più lunga

E questo concetto lo ritrovo nello stile di questa Classe E nome in codice W213. Prima d'ora la berlina di mezzo aveva caratteristiche un po' diverse sia dalla Classe C sia dalla Classe S, invece stavolta ne è la sintesi perfetta e, visto che tra i due litiganti, il terzo gode, la E riesce ad essere migliore di tutte e due in aerodinamica con un Cx di 0,23. I 4,93 metri di lunghezza la rendono più vicina all'ammiraglia e da lì arrivano i due grandi schermi da 12,3" che formano un unico pannello strumenti, ma soprattutto danno tutto lo spazio che serve per mettere sotto controllo un'automobile come questa in modo intuitivo. Trovo davvero rimarchevole come i tecnici tedeschi siano riusciti a schiacciare la plancia alla base del parabrezza, allungando di fatto la lunghezza utile dell'abitacolo, e trovo che la pulizia delle linee esalti al massimo il classico contemporaneo di questa tedesca, qualsiasi sia il tema cromatico che sceglierete. Se posso dire la mia, la prenderei con il volante bianco e modanature in legno magnolia "gessato": molto dandy berlinese, solo per i miei occhi. Invece per la faccia posso scegliere, senza sovrapprezzo e a prescindere dall'allestimento, se optare per quella classica con il mirino su cofano o quella "progressive" con la Stellona sulla calandra bilama.

Cuore d'alluminio e pistoni di ferro

Rimandando al video l'illustrazione di tutte le meraviglie che permettono alla nuova Classe E di guidarsi da sola e custodire l'incolumità di chi vi viaggia, passo direttamente ad un'altra importante novità: il nuovo diesel 2 litri OM654 che sarà sicuramente il preferito. È il primo Mercedes a gasolio tutto in alluminio e, pur con 150 cc e un turbo in meno, parte già meglio di dell'arcinoto OM651 da 2.143 cc che l'ha preceduto: 194 CV e 400 Nm per la 220 d, ma ci saranno altri livelli di potenza, da 150 CV in su. Prima di dirvi come va, vi segnalo due elementi. Il primo sono i pistoni in ferro, che riducono gli attriti e sopportano pressioni in camera di scoppio spaventose (205 bar, un record); il secondo è il sistema di scarico che, invece di essere disseminato di depuratori vari fino al terminale, li concentra tutti nel primo tratto avvolgendosi al motore come fosse un pitone, così sta al caldo e digerisce gli inquinanti al meglio sin dai primi istanti dopo l'avviamento. Questo nuovo 4 cilindri è la dimostrazione che la calma è la virtù dei forti, perché la E 220d va eccome (240 km/h, 0-100 km/h in 7,3 secondi) ma in modo liscio, silenzioso, spalleggiato da un cambio a 9 rapporti che surclassa il precedente 7 marce e con efficienza da primato: 3,9 l/100 km pari a 102 g/km di CO2. Da grand tour goethiano il comfort, soprattutto con le sospensioni pneumatiche, ma proprio per questo sono sorprendenti la precisione e la naturalezza con la quale questa Classe E se la cava in curva e anche in città.

Spendi la cifra giusta

La Mercedes Classe E parte da 51.166 euro, ma per fare il pieno di sicurezza è tecnologia ce ne vogliono altri 10.000, che su un'auto della Stella si possono spendere facilmente per amenità. Dunque, visto che lo sapete, il mio consiglio è che, prima di mettere in lista 6.000 euro per l'audio Burmester o i 2.159 euro per il tetto apribile – tanto per citare due esempi – pensate a quanto piacere e quanto comfort possono darvi il Drive Pilot, i fari Led Multibeam la strumentazione digitale a doppio schermo e il Pre-Safe impulse side, che vi spinge con il fianchetto del sedile verso il centro della vettura per proteggervi meglio in caso di urto laterale.

Scheda Versione

Mercedes-Benz Classe E Berlina
Nome
Classe E Berlina
Anno
2016
Tipo
Premium
Segmento
superiore
Carrozzeria
3 volumi
Porte
4 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Test , Mercedes-Benz , auto europee


Listino Mercedes-Benz Classe E

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
E200d Executive posteriore diesel 150 2 5 € 44.631

LISTINO

E200d Auto Executive posteriore diesel 150 2 5 € 48.001

LISTINO

E200d Auto Sport posteriore diesel 150 2 5 € 51.137

LISTINO

E200 Auto Sport posteriore benzina 184 2 5 € 51.913

LISTINO

E250 Auto Sport posteriore benzina 211 2 5 € 52.939

LISTINO

E200d Auto Business Sport posteriore diesel 150 2 5 € 53.211

LISTINO

E220d Auto Sport posteriore diesel 194 2 5 € 53.750

LISTINO

E200 Auto Business Sport posteriore benzina 184 2 5 € 53.987

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top