dalla Home

Novità

pubblicato il 23 marzo 2016

Dossier Speciale pick-up 2016

Isuzu D-Max, il pick-up cugino dello Shinkansen

Il giapponese è una tra le migliori soluzioni come combinazione tra qualità e prezzo

Isuzu D-Max, il pick-up cugino dello Shinkansen
Galleria fotografica - Isuzu D-MAXGalleria fotografica - Isuzu D-MAX
  • Isuzu D-MAX - anteprima 1
  • Isuzu D-MAX - anteprima 2
  • Isuzu D-MAX - anteprima 3
  • Isuzu D-MAX - anteprima 4
  • Isuzu D-MAX - anteprima 5
  • Isuzu D-MAX - anteprima 6

I predecessori della terza generazione di D-Max si chiamano Wasp, Faster, Pup e Spark. I parenti stretti sono gli americani Colorado e Canyon, perché tra Isuzu e General Motors c'è una collaborazione che va avanti da tempo: nel 1971 il colosso statunitense aveva acquistato una partecipazione azionaria del costruttore giapponese poi ceduta nel 2006. In Australia il modello viene venduto con un altro marchio, Holden, sia con un nome differente, Rodeo. Il pick-up nipponico viene offerto in Italia con una garanzia di 3 anni oppure di 100.000 chilometri ed è probabilmente una tra le migliori soluzioni come combinazione tra qualità e prezzo.

Com'è fuori

Cresciuto nelle dimensioni, che a seconda delle varianti oscillano tra i 5,22 ed i 5,32 metri di lunghezza (1,86 di larghezza e tra 1,685 e 1,795 di altezza), Isuzu D-Max è stato anche rivisitato nell'estetica con linee più moderne e arrotondate. Le forme più affusolate sono state sviluppate presso il "Japan Railway Technical Research Institute", il centro di ricerca che sta studiando un treno a idrogeno, la tecnologia e lievitazione magnetica ed anche un sistema di carreggiata variabile per lo Shinkansen. Non a caso le rinnovate forme del pick-up offrono una miglior aerodinamica con significativi benefici sui consumi e sulle emissioni. L'altezza da terra varia da un minino di 190 millimetri fino ad un massimo di 235. Il passo è di 3,095 metri. La lunghezza massima del cassone è di 2,305 metri, a seconda del tipo di cabina: Single cab, Space cab e Double cab. La scelta di colori per la carrozzeria è stata aumentata e portata a nove: le novità sono il Venetian Red Mica ed il Fjord Blue.

Com'è dentro

Della dotazione di serie fanno parte 6 airbag (frontali, laterali e al tetto), le barre antintrusione, ABS con ABD, ESC, TCS e filtro antiparticolato DPD e, fra le altre cose, cerchi in acciaio da 15'' (sono disponibili anche da 16 e da 17'' in lega). La strumentazione di bordo è stata ridisegnata per offrire anche nuove indicazioni come il consumo istantaneo e medio, l'autonomia, la distanza percorsa e la velocità media. Gli allestimenti sono Satellite (unica disponibile per la Single cab), Planet, Solar, Solar Plus e, per la Crew cab, anche Solar Special e Quasar. Isuzu ha ricavato diversi e funzionali vani portaoggetti e reso disponibili una serie di soluzioni (anche bicolor) per i sedili, anche se funzioni come la regolazione in altezza di quello per l'autista o i comandi al volante sono opzioni riservate al top di gamma.

Motori e prestazioni

Isuzu D-Max è disponibile con un twin turbo a doppio stadio common rail a gasolio da 2.5 litri da 163 CV e 400 Nm di coppia. La velocità massima è di 180 km/h, mentre i consumi oscillano fra i 7,3 e gli 8,4 l/100 km, a seconda di versioni e tipo di trasmissione (manuale a sei marce da 192 g/km di CO2 o automatica a cinque da 220). La capacità di traino arriva fino a 3,5 tonnellate.

Quanto costa

Il listino, Iva esclusa, parte da 15.900 euro per la versione Single cab (due posti) in allestimento Satellite a due ruote motrici con trazione posteriore e cambio manuale. Ma i clienti più esigenti possono arrivare anche a 29.940 euro (sempre Iva esclusa) dell'allestimento Crew (cinque posti) Quasar 4x4 con trasmissione automatica a 5 marce.

Autore: Redazione

Tag: Novità , Isuzu , auto giapponesi


Agos Ducato

Chiedi subito un prestito
Importo:
Num. Rate:
Top