dalla Home

Home » Argomenti » Flotte aziendali

pubblicato il 23 marzo 2016

Auto aziendali, sempre più intelligenti

Le tecnologie di guida assistita fanno capolino nel 63% delle flotte. Ecco quelle più gettonate

Auto aziendali, sempre più intelligenti

Le auto moderne diventano così intelligenti che un qualsiasi guidatore sembra, agli occhi di chi non è molto pratico di macchine, un conducente provetto. I dispositivi tecnologici aiutano un po’ in tutte le situazioni, specie quelle più critiche, al fine di evitare incidenti e di rendere lo spostamento più confortevole: a questo trend non possono certo sottrarsi le flotte aziendali. È quanto emerge anche dalla ricerca "I dispositivi di guida intelligente", realizzata dal Corporate Vehicle Observatory di Arval Italia in collaborazione con Econometrica.

Numeri importanti

Stando alla ricerca, l’utilizzo di vetture intelligenti all’interno delle flotte è già una realtà, con il 63% degli intervistati (gestori di flotte di 10 e più veicoli) che dichiara di avere almeno una macchina "furba" nella propria flotta, con diversi dispositivi di ausilio alla guida. Per aumentare la sicurezza dei driver e, in secondo luogo, per incrementare l’efficienza della flotta. L’utilizzo di tali dispositivi si dimostra effettivamente in grado di rendere più efficiente la flotta: il 73% dei gestori di flotte con veicoli dotati di sistemi ad alto contenuto tecnologico, infatti, afferma che questi possono realmente contribuire a ridurre i costi a carico dell’azienda.

A cosa non rinunciano

Il dispositivo di guida intelligente considerato più utile dai Fleet Manager è quello per il rilevamento della stanchezza del guidatore (per l’83% degli intervistati): il fine ultimo è impedire che il colpo di sonno causi un sinistro. Diffusissima la frenata automatica in caso di emergenza (per l’83%), così come il mantenimento della distanza di sicurezza dal veicolo che precede (per l’82%). Chi gestisce le flotte non rinuncia alla segnalazione della presenza di veicoli nell’angolo cieco del guidatore (79%), e alla chiamata automatica in caso di emergenza (79%).

Esigenze da bilanciare

Ovviamente, nella scelta delle auto da prendere a noleggio, le aziende devono soppesare tutti gli aspetti, valutando il rapporto fra costo e beneficio. A una macchina con più dispositivi tecnologici di ausilio alla guida può corrispondere un canone più elevato (non è detto); in compenso, per il Fleet Manager può esserci un ritorno dal punto di vista della performance del dipendente in auto, che si ripercuote positivamente anche sulla qualità del lavoro.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , flotte aziendali


Top