dalla Home

Novità

pubblicato il 18 marzo 2016

Dossier Speciale pick-up 2016

Mitsubishi L200, ispirato a Tritone

Triton è uno dei suoi nomi e nel mondo è fra i pick-up più venduti. Ecco la quinta generazione

Mitsubishi L200, ispirato a Tritone
Galleria fotografica - Nuovo Mitsubishi L200Galleria fotografica - Nuovo Mitsubishi L200
  • Nuovo Mitsubishi L200 - anteprima 1
  • Nuovo Mitsubishi L200 - anteprima 2
  • Nuovo Mitsubishi L200 - anteprima 3
  • Nuovo Mitsubishi L200 - anteprima 4
  • Nuovo Mitsubishi L200 - anteprima 5
  • Nuovo Mitsubishi L200 - anteprima 6

Mezzo uomo e mezzo pesce: il mitologico Tritone, figlio del dio dei mari Poseidone, veniva raffigurato così. Mitsubishi ha scelto di ispirare il proprio pick-up compatto a questa figura: in Europa il modello è noto come L200, ma in alcuni paesi è noto come Triton (o Strada). Al suo debutto, nel 1970, si chiamava Forte e non veniva importata in Italia. Lo scorso anno Mitsubishi ha presentato la quinta generazione (qui il test, qui l'intervista). Dalla seconda metà degli anni '90, lo Sport Utility Truck della casa dei Tre Diamanti viene fabbricato in Thailandia. Finora è stato prodotto in oltre 4 milioni di unità. Viene commercializzato in tutto il mondo tranne che negli Stati Uniti, in Canada e Messico.

Com'è fuori

Magari non è una sirena (le linee sono meno morbide e più scolpite rispetto a prima) né un mezzo anfibio, ma il rinnovato modello della casa dei Tre Diamanti vanta un'altezza libera da terra fino a 205 millimetri che lo rende in grado di affrontare anche guadi di una certa rilevanza oltre che pendenze significative grazie ad un angolo di attacco di 30°. Misura tra i 5,195 ed i 5,285 metri di lunghezza, ma vanta un primato: è il pick-up con il più stretto raggio di sterzata, vale a dire 5,9 metri. È disponibile in versione Club Cab o Double Cab, sempre a 4 porte. L'orgoglio degli ingegneri è quello di essere riusciti ad ottenere la stessa lunghezza della concorrenza per il pianale (malgrado dimensioni totali più compatte), cioè 1,52 metri (1,85 per la cabina singola), pari a quasi il 30% della lunghezza complessiva. Non solo: il pianale è anche più profondo rispetto a prima: fino a 475 millimetri (erano 460 sul modello precedente). Il peso è rimasto "ragionevole" (1.875 chilogrammi nella variante più "importante") grazie al diffuso impiego di acciai ad alta resistenza.

Com'è dentro

Dentro la cabina, Mitsubishi L200 Triton offre al conducente una diversa e più funzionale posizione di guida dalla quale si distingue chiaramente il profilo frontale del cofano. Il nuovo design dei montanti è stato studiato per limitare i punti ciechi, non solo laterali, ma anche anteriori e posteriori. Per migliorare la visibilità, gli ingegneri sono intervenuti anche sui tergicristalli, diventati più "sobri". Le altre novità sono soprattutto ergonomiche, come sedili e schienali più ampi e lunghi, come supporti laterali più spessi con imbottiture più morbide ed elastiche. Il volante diventa regolabile sia in altezza sia in profondità. Rispetto al modello precedente, L200 ha un passo ridotto al minimo per offrire una lunghezza interna tra le più ampie della categoria. Per aumentare la sicurezza sono stati anche installati più airbag (7 in cabina), come quello per le ginocchia del conducente ed adottati il Lane Departure Warning (LDW), il Trailer Stability Assist, l'Assistenza alla partenza in salita ed i Fari HID che si sommano, fra gli altri, all'ASTC (Active Stability & Traction Control) ed all'ABS.

Motori e prestazioni

Il nuovo L2000 è disponibile con un motore turbodiesel common rail ad iniezione diretta da 2.4 litri da 154 o da 181 CV, rispettivamente con 380 e 430 Nm di coppia con consumi dichiarati compresi tra i 6,4 ed i 7,2 l/100 km ed emissioni di CO2 scese da 193 a 169 g/km. Il propulsore "4N1" è già disponibile su altri modelli della gamma dei Tre Diamanti e fa parte della nuova generazione di unità a 4 cilindri e 16 valvole presentate come "ultraefficienti" ed offerte con la tecnologia Stop & Go. Il cambio è manuale a sei marce, ad eccezione della versione top di gamma che si può avere anche con la trasmissione automatica a 5 rapporti con Sports Mode. La capacità di traino è stata portata fino ad un massimo di 3,1 tonnellate.

Quanto costa

La gamma L200 è solo a trazione integrale: la Easy Select è per gli allestimenti Inform (da 27.650 euro) e Invite (da 28.850), mentre quella più evoluta Super Select è riservata alla Intense (da 32.950 per la Club Cab e da 33.650 per la Double Cab).

Agos Ducato

Chiedi subito un prestito
Importo:
Num. Rate:
Top