Home » Argomenti » Flotte aziendali

pubblicato il 16 marzo 2016

Auto aziendale, a tutta telematica

Navigatore, Bluetooth e sensori di parcheggio gli optional più richiesti secondo la ricerca Flotte Aziendali 2016

Auto aziendale, a tutta telematica

Auto aziendali: boom della telematica. Lo dice la ricerca "Flotte Aziendali 2016", promossa dall’Osservatorio Top Thousand sulla mobilità aziendale, composto da Fleet e Mobility Manager di grandi aziende, che fornisce i trend delle flotte. Infatti, il 50% delle vetture è dotata di black box. Navigatore, bluetooth e sensori di parcheggi sono gli optional più richiesti da chi guida vetture aziendali. Oltre la metà delle imprese utilizza sistemi elettronici di monitoraggio del parco auto e dispositivi hi-tech per proteggere la propria flotta dalla piaga dei furti. La ricerca ha preso in considerazione una flotta campione di oltre 31.000 veicoli aziendali, appartenenti a parchi auto di grandi dimensioni.

Quale obiettivo

Negli ultimi 24 mesi, la telematica ha rafforzato il proprio ruolo strategico anche a bordo dei veicoli aziendali, con l’obiettivo di supportare e rendere più agevole e sicura la guida del driver e, contestualmente, migliorare la capacità del fleet manager di monitorare la propria flotta. Quali gli equipaggiamenti preferiti dai driver? Il navigatore (a bordo dell’80% dei veicoli) sembra ormai un optional irrinunciabile, seguito dal bluetooth (65%) e dai sensori di parcheggio (55%). Va forte pure il cruise control (40%) e il sistema di frenata d’emergenza city (20%) nonché quello per il mantenimento corsia (10%), prezioso contro il colpo di sonno. Quindi, comfort e sicurezza vanno a braccetto; in più si monitora lo stile di guida dei driver per intervenire istantaneamente sugli indicatori chiave della performance della flotta, dalla scelta dell’auto, fino alle analisi e ai report statistici. Il 40% delle grandi flotte intervistate dispone già di sistemi telematici di monitoraggio, in particolare per controllare online i consumi di carburante oppure per gestire i sinistri in modo rapido e semplificato. Il 15% del campione, inoltre, valuta positivamente questi strumenti e dichiara che entro l’anno li attiverà.

E i furti?

Nonostante la minaccia incombente, oggi non tutte le aziende decidono di contrastare con strumenti ad hoc la piaga dei furti. Le imprese più attente e preoccupate dal fenomeno si stanno però gradualmente dotando di dispositivi hi-tech per combattere questa battaglia. In particolare, il 61% delle flotte ha a bordo sistemi satellitari, mentre il 6% adotta antifurti con tecnologia in radio-frequenza. Il restante 33% si affida a sistemi meccanici/elettronici (volumetrici).

Autore: Redazione

Tag: Attualità , flotte aziendali


Vai allo speciale
  • Tesla al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 12
  • Porsche al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 6
  • Abarth al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 12
  • Porsche al Salone di Parigi 2016 - Salone di Parigi 2016 - 21
Vai al Salone Salone di Parigi 2016
 
Top