dalla Home

Home » Argomenti » Assicurazioni

pubblicato il 16 marzo 2016

Assicurazione, tutte le polizze aggiuntive

Non ci sono solo kasko e furto. Tante le garanzie facoltative e le clausole da controllare

Assicurazione, tutte le polizze aggiuntive

Assicurazione auto: se volete spendere il meno possibile, la soluzione è semplice, e cioè stipulare l’unica polizza obbligatoria per legge. Ci riferiamo alla Rc auto, Responsabilità civile. Se causate un incidente, siete coperti dalla compagnia, che risarcisce i danni provocati all’altra macchina (e al guidatore di quel veicolo). Tuttavia, per avere un "ombrello" protettivo più ampio, potete prendere in considerazione altri polizze facoltative (per voi e per le assicurazioni), le cosiddette garanzie accessorie, ossia in più rispetto alla Rca. Per ognuna delle quali, in basso vi diamo qualche dritta.

Per uno "scudo" più ampio

1# Furto. La polizza più nota è quella contro il furto. Il cui prezzo varia tantissimo in relazione alla zona in cui vivete (più i ladri in azione, superiore il costo) e al tipo di auto. Una garanzia da valutare specie se la macchina è nuova o recente (meno di 3 anni di vita). Allo stesso modo, questa polizza protegge contro l’incendio. Cercatene una che preveda queste clausole: se il mezzo è nuovo, per sinistri (furti e incendi) avvenuti entro i primi 6 mesi, è bene avere diritto alla liquidazione del valore di listino a nuovo.

2# Cristalli. Prevede il rimborso dei costi sostenuti per la riparazione di scheggiature o la sostituzione dei cristalli danneggiati per causa accidentale e/o per fatto involontario di terzi. È meglio se l'assicurazione comprende anche le spese di installazione dei nuovi cristalli. E se vi consente di far riparare la macchina da un riparatore indipendente senza penalità.

3# Collisione. Acquistando la polizza "Collisione con veicolo identificato", potete avere il risarcimento dei danni subiti dalla macchina in seguito a un incidente con un altro veicolo, anche quando siete voi i responsabile del sinistro. Ecco la differenza con la Rca, che vi copre solo se siete vittime dell’incidente. Il prezzo varia tantissimo in base alla vettura e al profilo dell’assicurato.

4# Kasko. Con "Kasko totale", l’indennizzo riguarda sia i danni da collisione con veicolo identificato, sia quelli subiti dall'auto nel caso di urto, ribaltamento, uscita di strada. A nulla conta di chi sia la colpa. Ecco perché è costosissima e vale la pena stipularla solo per macchine nuove, costose, e se viaggiate per almeno 20.000 km annui.

5# Atti vandalici. Può essere acquistata da sé o in abbinamento alla "Collisione con veicolo assicurato" o al "Furto e incendio". Fa scattare il rimborso dei danni causati all'auto da eventi sociopolitici, scioperi, tumulti popolari, ma anche sommosse, sabotaggio, vandalismo. Sarebbe meglio se fosse coperta anche da generici atti di terrorismo.

6# Infortuni conducente. È una garanzia accessoria che consente di ricevere un rimborso nel caso di danni fisici subiti dal guidatore, soltanto nel caso di sinistro effettuato con colpa. Quindi, la Rca già vi copre se subite il sinistro; la "Infortuni conducente" entra in gioco se siete voi i responsabili del sinistro. Occhio alle tabelle tariffarie prestabilite nel contratto di polizza, e al massimale (l’importo massimo risarcibile) che varia parecchio. È preferibile se include una diaria giornaliera di ricovero e le varie spese sanitarie che avete sostenuto.

Due clausole fondamentali

In tutti i contratti accessori, fate attenzione alle clausole della franchigia. È espressa in cifra fissa (esempio, 500 euro), ed è la somma che resta a vostro carico in caso di sinistro. Il suo ammontare viene sempre definito subito, alla stipula. La seconda clausola è lo scoperto, espresso in percentuale e, poiché si applica sul danno, il suo ammontare viene definito solo al momento del sinistro. Quindi, se lo scoperto è del 10%, con un danno di 1.000 euro, resteranno a vostro carico 100 euro. Con un danno di 2.000 euro, la somma non rimborsata salirà di 200 euro. E occhio: se i danni sono inferiori alla franchigia, non è previsto alcun indennizzo.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , assicurazioni


Top