dalla Home

Home » Argomenti » Bollo e Tasse

pubblicato il 15 marzo 2016

Patente&Libretto, l'app che rottama i prontuari cartacei

Sviluppata a Torino, è a disposizione delle sole Forze dell’ordine per controlli incrociati veloci

Patente&Libretto, l'app che rottama i prontuari cartacei

Premessa: esistono diversi prontuari al Codice della Strada cartacei e anche online, oltre alle app specifiche di vario genere che riguardano le norme della circolazione. Ma adesso ne arriva un'altra interessante. Si chiama Patente&Libretto, è stata ideata da un gruppo di comandanti di Polizia municipale e nelle promesse sostituirà i tradizionali prontuari cartacei in dotazione alle Forze dell'ordine: parliamo cioè di Vigili, Carabinieri, Polizia dello Stato, Forestale. L'obiettivo, sempre in base a quanto dice chi l'ha creata, è attivare in tempo reale controlli semplici e automatici sulle strade, su tutte le complesse regole della circolazione e sulle corrette procedure operative da seguire in caso di approfonditi controlli stradali.

Come si usa

Quindi, l'agente delle Forze dell'ordine, una volta ottenuto patente e libretto, con pochi clic sull'app avrà a disposizione il quadro completo della persona e del mezzo che ha davanti. In più, potrà semplificare controlli complessi, specie quelli che riguardano il trasporto pesante. Dal 30 marzo 2016, l'app verrà offerta a 300.000 poliziotti: privatamente sugli store iOS e Google Play e attraverso il mercato elettronico della Pubblica amministrazione. La consultazione avverrà tramite smartphone o tablet, avendo a disposizione così un servizio innovativo per effettuare i controlli (e le multe senza errori) su tutta la normativa stradale. Dal sesto controllo, l'app costerà 30 euro l'anno.

In teoria...

Stando agli ideatori del progetto, l'innovazione del prodotto è rappresentata dall'avvio dei controlli identificando patente e libretto esibiti dal conducente tra migliaia di ipotesi. All'esito di questo primo accertamento (eventualmente approfondito se necessario), scatteranno ulteriori controlli semi-automatici sulle principali verifiche di maggior interesse operativo. La forza dell'app è che il prontuario online digitale sarà sempre aggiornato, a cura di Fabio Dimita, funzionario del ministero dei Trasporti. L'infrastruttura tecnica è stata realizzata grazie alla società Veicoli srl di Torino, incubata presso il Politecnico del capoluogo piemontese. La parola adesso alle Forze dell'ordine.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , app , patente a punti , polizia


Top