Live

pubblicato il 13 marzo 2016

Ginevra, il futuro del Wankel nella Mazda RX-Vision [VIDEO]

Design estremo e sotto il cofano l'ultima evoluzione del motore rotativo

Galleria fotografica - Mazda al Salone di Ginevra 2016Galleria fotografica - Mazda al Salone di Ginevra 2016
  • Mazda al Salone di Ginevra 2016 - anteprima 1
  • Mazda al Salone di Ginevra 2016 - anteprima 2
  • Mazda al Salone di Ginevra 2016 - anteprima 3
  • Mazda al Salone di Ginevra 2016 - anteprima 4
  • Mazda al Salone di Ginevra 2016 - anteprima 5
  • Mazda al Salone di Ginevra 2016 - anteprima 6

Qual è la prima caratteristica estetica che definisce un'auto sportiva? Sicuramente l'altezza ridotta, sia quella complessiva che quella da terra. La RX-Vision, che nello stand Mazda al Salone di Ginevra si mostra per la prima volta al pubblico europeo, le ha sicuramente entrambe. Anzi, la coupé giapponese è talmente bassa che viene da chiedersi se possa passare sotto un TIR, nella migliore tradizione di Fast and Furious. Ma, fantasie a parte, è la sua linea a catturare subito gli sguardi, anche perché è molto diversa dai canoni del Kodo design che abbiamo visto su tutte le nuove Mazda uscite negli ultimi anni. Qui gli spigoli sono ridotti al minimo, quasi assenti e le superfici sono particolarmente tese. Il designer che le ha create è un appassionato di auto italiane e infatti le citazioni di alcuni storici modelli Ferrari e Maserati sono evidenti, ma soprattutto è l'abitacolo spostato all'indietro a donarle uno stile che fa molto Anni Sessanta.

Le linee della RX-Vision, dunque, potrebbero ispirare quelle delle Mazda dei prossimi anni, ma l'auspicio di tutti gli appassionati e, probabilmente, anche l'intento della Casa giapponese, è quello di tramutarle in un prodotto di serie, cioè l'attesissima erede della RX-8. Questa nuova auto potrebbe chiamarsi RX-9, ma potrebbe anche far tornare Mazda a cimentarsi con una tecnologia che negli ultimi anni ha un po' messo da parte, quella del motore rotativo Wankel. Sotto il cofano della RX-Vision, infatti, si trova l'ultima evoluzione del propulsore con rotori triangolari rotanti, definita con il nome di SkyActiv-R, che scarica la potenza sulle ruote posteriori. A proposito di ruote, infine, è interessante notare come lo sviluppo in altezza dei cerchi copra praticamente tutta la carrozzeria utile della linea del cofano; una soluzione davvero estrema.

Autore: Alessandro Vai

Tag: Live , Mazda , car design , ginevra


Vai allo speciale
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 36
  •  - Salone di Parigi 2016 -
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 46
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 48
Vai al Salone Salone di Parigi 2016
 
Top