dalla Home

Home » Argomenti » Assicurazioni

pubblicato il 9 marzo 2016

Assicurazioni, rivalsa per alcol e droga: ecco come si evita

Le batoste si possono aggirare a norma di legge, basta scegliere le clausole giuste

Assicurazioni, rivalsa per alcol e droga: ecco come si evita

Le cronache degli scorsi giorni parlano di automobilisti disperati. Cos’hanno combinato? Qualcosa di terribilmente grave: hanno causato un grave incidente in stato alterato da alcol o droga, oppure da un mix terribile di quelle sostanze. In più, hanno subìto una batosta economica che li segnerà per tutta l’esistenza. Proprio per evitare legnate, il Codice delle Assicurazioni consente di prevenire i guai: è tutto previsto per legge. Sono argomenti ancora più caldi in queste ore, in cui si fa un gran parlare di omicidio stradale in stato alterato. È quindi bene avere le idee chiare.

Un passo per volta

1# Limiti alcol. Anzitutto, il limite di legge è di mezzo grammo di alcol per litro di sangue. Invece, per neopatentati e conducenti professionali, c’è la tolleranza zero: non possono bere prima di guidare. Comunque, sarebbe sempre opportuno attenersi a una regola semplice: se guidate, non bevete.

2# Droga. In questo caso, non c’è un limite massimo. Se vi mettete al volante, non assumete nessun tipo di sostanza stupefacente: questo dice il Codice della Strada. Aggiungendo tuttavia che la multa scatta se viene dimostrato che l’assunzione di droga è avvenuta poco prima di guidare.

3# Rimborso. Se causate un incidente in stato normale, l’assicurazione risarcisce tutti i danni causati ad auto e persone. Se provocate un sinistri sotto l’effetto di alcol o droga, l’impresa rimborsa tutti i danni a chi ha subìto il sinistro, ma poi esige da voi una parte di quello che ha pagato. O tutta la somma.

4# Quali somme. La rivalsa può essere parziale (5.000 euro oppure 10.000), oppure totale (si schizza a milioni di euro). Sta tutto scritto nel contratto Rca che avete firmato. Non avrete modo di contestare la clausola.

5# Rinuncia. Ecco come prevenire i guai. Alcune compagnie permettono di eliminare la rivalsa per guida in stato alterato. Quindi, causando un sinistro sotto l’effetto di alcol o droghe, il rimborso sarà totale. In cambio, alla stipula della Rca, dovrete pagare un sovrapprezzo che varia molto a seconda del profilo del guidatore.

6# Per chiunque. Ricordatevi che è la vostra auto a essere assicurata, non voi. Quindi, la rivalsa scatta se eravate voi a guidare, oppure un’altra qualsiasi persona trovata ebbra o drogata.

Ora è polemica

Ma l’associazione dei consumatori Konsumer Italia, ora che c’è l’omicidio stradale, fa un appello alle assicurazioni: "L’inasprimento delle pene per chi coscientemente usa un veicolo sapendo che potrà causare un incidente è questione di civiltà, lo è altrettanto il monito che arriva a tutti su un uso della strada che sia fatto con responsabilità. Basta con le garanzie per le rivalse verso chi guida in stato d'ebbrezza o dopo aver usato stupefacenti. È immorale garantire questi incoscienti dietro il pagamento di pochi euro per salvarne il patrimonio e a questo punto influendo, anzi, aggirando un reato. Ci aspettiamo dalle imprese che alle meritorie campagne sulla sicurezza stradale segua anche un comportamento commerciale conseguente e rispettoso di una legge dello Stato". Insomma, Konsumer Italia vuole la rivalsa in tutti i contratti Rca, che non sia più eliminabile pagando un sovrapprezzo.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , assicurazioni


Top