dalla Home

Novità

pubblicato il 29 febbraio 2016

Bugatti Chiron, 1.500 CV di esclusività [VIDEO]

La nuova hypercar batte anche la Veyron con i suoi 420 km/h e i 2,4 milioni euro di prezzo base

Bugatti Chiron, 1.500 CV di esclusività [VIDEO]

L'erede della Bugatti Veyron non poteva che essere superlativa in tutto e la Bugatti Chiron appena svelata al Salone di Ginevra non delude certo le aspettative. Per farcelo capire la strepitosa Chiron mette sul piatto un'ulteriore evoluzione del W16 di 8 litri quadriturbo che sviluppa 1.500 CV e 1.600 Nm, un record assoluto per un'auto stradale di serie, seppur limitata a 500 esemplari. Il tutto si traduce in una serie impressionante di primati che superano anche la precedente Veyron: 420 km/h, 2,5 secondi per andare da 0 a 100 km/h e un prezzo "base" di 2,4 milioni di euro. Come accade ormai in automatico per supercar di questo livello, ormai un terzo della produzione totale è stata prenotata dai facoltosi e futuri clienti, mentre il lancio commerciale è fissato per questo autunno. A questi dati occorre però aggiungere anche numeri non proprio "freddi" come le dimensioni esterne di 4.544x2.038x1.212 mm, il peso di 1.995 kg, 6,5 secondi e 13,6 secondi per raggiungere i 200 e i 300 km/h da fermo e un'accelerazione laterale di 1,5 g.

Una grande C per respirare meglio

Lo stile della Bugatti Chiron, che prende il nome dal pilota monegasco famoso per le sue vittorie su Bugatti, è chiaramente ispirato dalla Veyron, evoluto ulteriormente nella forma a "C" della fiancata che integra le prese d'aria, nell'aerodinamica ancora più raffinata e nei gruppi ottici a LED assottigliati come su poche altre auto di serie. L'aspetto estetico non è però fine a sé stesso sulla nuova Chiron, visto che nonostante un'altezza interna superiore di 12 mm l'aerodinamica è stata migliorata anche grazie alla "C-bar" laterale che raffredda il propulsore e dona stabilità al posteriore ancora più largo di prima. L'alettone attivo posteriore è regolabile su quattro posizioni, compresa quella che funge da freno aerodinamico. Le finiture lucide esterne sono realizzate in alluminio anodizzato di alta qualità, mentre il logo smaltato anteriore è fatto in argento 970. La stessa grande C stilizzata appare negli interni come una lunga sagoma illuminata, associata ad una plancia orientata verso il guidatore. Attraverso il volante è possibile ammirare la strumentazione mista analogica e digitale su display che riporta un fondo scala tachimetrico a 500 km/h. Le finiture interne in pelle finissima, alluminio e altri materiali tecnici possono essere modificate e personalizzate a seconda delle richieste dei clienti.

Toccare i 420 km/h con la Speed Key

Addentrandosi negli aspetti tecnici della Bugatti Chiron troviamo il telaio monoscocca in fibra di carbonio con una rigidezza strutturale paragonabile a quella delle vetture da corsa LMP1. Il motore di W16 di 7.993 cc utilizza un nuovo sistema di raffreddamento dell'aria di aspirazione che "inghiotte" 60.000 litri d'aria al minuto e alimenta un sistema quadri turbo a doppio stadio; i primi due spingono fin dalla partenza, mentre gli altri due pompano aria dopo i 3.800 giri/min. L'impianto di scarico in alluminio ha un ridotto livello di contro pressione e il catalizzatore ha una superficie interna da record, pari a 30 campi di calcio, pur con un peso di 20 kg. Il sistema di trazione integrale permanente ha un differenziale su ogni asse, più uno intermedio centrale che invia la potenza alle ruote da 20" e 21" ricoperte da pneumatici Michelin appositamente sviluppati per i 400 km/h con misure da 285/30 R20 davanti e 355/25 R21 dietro. I dischi freno carboceramici da 420 e 400 mm sono invece "azzannati" da pinze in alluminio con 8 pistoncini in titanio davanti e 6 dietro. Il telaio adattivo si regola automaticamente sulle modalità Lift, EB "Auto", Autobahn, Handling e Top Speed, quella da 420 km/h raggiungibile con l'apposita Speed Key, la chiave che scatena tutto il potenziale della Bugatti Chiron.

Bugatti Chiron | Salone di Ginevra 2016

Bugatti Chiron, la nuova hypercar batte anche la Veyron con i suoi 1500 CV, 420 km/h e i 2,4 milioni euro di prezzo base.

Nuovo commento 4 Commenti

1

mtturs2 Matteo Ursini

mtturs2

Pubblicato il 29/02/2016 alle 20:52

:O

2

alfa romeo 159 e GTV?

non dico niente

Pubblicato il 29/02/2016 alle 22:26

frontale da 159, ha pure un'imitazione dello scudetto alfa, posreriore GTV e fiancata che ricorda la 4C. Insomma l'Alta prorio non se la sono ancora dimenticata, però al contrario di un'alfa questa è davvero volgare, sgraziata e brutta. poi vabè 1500 cv quindi i 14 enni stanno a bocca aperta ma suvvia, non sono queste automobili. Comunque se io dovessi prendermi una supercar non mi prenderei mai un'auto del genere, forse gente senza gusto o senza classe come gli arabi, non so, ma la trovo veramente brutta. Estrema e fa la sua scena ma è non si capisce perché con quel budget, con quel foglio bianco che gli avran dato, il designer ha deciso di puntare tutto sull'ignoranza e sulla totale infantilità stilistica. Sarei anche neutrale, se non fosse che ha copiato i tratti di una delle alfa più belle e quindi una delle auto più belle al mondo, e l'ha copiata male, senza rispetto.

3

e in pista ne raccatta da una 4c..

mesenzio

Pubblicato il 29/02/2016 alle 23:31

perché ovviamente al di fuori del rettilineo tutti quei cavalli vanno a farsi benedire ;)

4

x post 2-3

automobilista incassato

Pubblicato il 01/03/2016 alle 19:24

Commenti da bambini dell'asilo! Detto questo,d'accordo che non è proprio da pista,ma credete davvero che questa stupefacente Bugatti non tenga la strada? Addirittura le prenderebbe dalla 4C?! ahahahahaah!! 240cv contro 1500cv! TSO urgente per tutte e due gli idioti che siete!

Top