dalla Home

Interviste

pubblicato il 26 febbraio 2016

Mercedes: "Classe G gode di ottima salute"

Eugenio Blasetti, responsabile prodotto italiano, parla della trazione integrale della Stella a 30 anni dalla sua introduzione

Mercedes: "Classe G gode di ottima salute"
Galleria fotografica - Mercedes G 500  4x4²Galleria fotografica - Mercedes G 500  4x4²
  • Mercedes G 500  4x4² - anteprima 1
  • Mercedes G 500  4x4² - anteprima 2
  • Mercedes G 500  4x4² - anteprima 3
  • Mercedes G 500  4x4² - anteprima 4
  • Mercedes G 500  4x4² - anteprima 5
  • Mercedes G 500  4x4² - anteprima 6

La sicurezza a quattro ruote motrici si chiama 4MATIC, almeno secondo Mercedes che in Italia ha appena lanciato una nuova offensiva sulle versioni a trazione integrale. "Ne abbiamo in gamma ottanta modelli", spiega Eugenio Blasetti, responsabile prodotto in Mercedes-Benz Cars Italia. Il numero sale in modo esponenziale considerando le declinazioni di motori, allestimenti e carrozzerie: 267 in tutto. Dal debutto del primo modello 4MATIC sono passati oltre 30 anni: era il 1985. La filiale nazionale della casa con la Stella celebra l'anniversario con "4MATIC Force" che sintetizza il meglio della tecnologia tedesca: motori da 4 a 12 cilindri tra i 2.0 ed il 6.0 litri di cilindrata, con potenze fra i 130 ed i 630 cavalli e con prezzi tra i 32.000 ed i 280.000 euro. La limited edition su Classe A, Classe B, Classe C berlina e station wagon, CLS anche shooting brake e Classe S viene annunciata con un vantaggio medio per il cliente attorno al 7%, tra 2.400 e quasi 13.000 euro a seconda dei modelli.

OmniAuto.it: Con la trazione integrale i consumi sono maggiori e alcune rivali si sono convertite alle due ruote motrici, ma voi andate in un'altra direzione: perché?
Eugenio Blasetti: "La trazione integrale 4MATIC è disponibile su venti gamme: se pensiamo che Classe G, icona del fuoristrada, è nata nel 1979, si deve convenire che Mercedes non segue la moda del momento. 4MATIC è una tecnologia che completa la nostra offerta. L'incremento dei consumi è limitato: appena 0,3 litri ogni 100 chilometri rispetto a una vettura a 2WD. Ma siamo intervenuti integrando il ripartitore nel cambio, con la simulazione elettronica dei bloccaggi, migliorando la lubrificazione, riducendo ingranaggi, ingombri e pesi rispetto al passato".

OmniAuto.it: E pensare che la "G" sembrava destinata a sparire...
Eugenio Blasetti: "Chi costruisce auto ha un obiettivo: venderle. Quando si era sparsa la notizia che sarebbe uscita di produzione, che Mercedes ha comunque sempre smentito, i clienti si erano fatti sentire e Classe G gode di ottima salute".

OmniAuto.it: Una accorta strategia della comunicazione...
Eugenio Blasetti: "Magari sono storie che si possano usare in comunicazione, ma sono storie vere. Come quella dell'emiro che pur di avere la G 65 in versione AMG, all'epoca non ancora in produzione, aveva finanziato tutte le prove ed i crash test".

OmniAuto.it: L'offensiva su 4Matic significa che corteggiate clienti nuovi e diversi?
Eugenio Blasetti: "Il cliente italiano che sceglie la trazione integrale di Mercedes cerca sicurezza, affidabilità e comfort a parità di prestazioni e facilità di guida. Già oggi una Mercedes venduta su quattro è a trazione integrale. Grazie anche alle versioni speciali '4Matic Force', ricche di equipaggiamenti a prezzi vantaggiosi, abbiamo le carte giuste per convincere anche tanti nuovi clienti".

OmniAuto.it: È una questione di moda la trazione integrale sulle vetture stradali?
Eugenio Blasetti: "Funzionalità e lifestyle sono le due facce della trazione integrale. Se si cerca il miglior comportamento stradale in ogni condizione, sicuramente l'espansione del segmento dei suv piccoli e medi si spiega con una clientela che 'scende' da vetture di altri segmenti non solo per motivi razionali ma anche d'immagine".

OmniAuto.it: L'anno scorso in Italia avete venduto 55mila auto, il 15% in più rispetto al 2014: la crisi è davvero finita?
Eugenio Blasetti: "Il 2015 è stato un anno finalmente positivo per l'intero mercato automobilistico. C'è stato un segnale positivo, anche se non ancora abbastanza così importante da riportare i volumi a queli degli anni pre-crisi. Come Mercedes-Benz abbiamo raccolto i frutti di un'offensiva di prodotto mai vista: prima tra le vetture compatte con l'arrivo della GLA poi con la nuova Classe C e in autunno con il SUVAttack".

Autore: Michele Eccheli

Tag: Interviste , Mercedes-Benz , auto europee , interviste


Top