dalla Home

Da Sapere

pubblicato il 26 febbraio 2016

Pedemontana, ecco come si paga il pedaggio

Col Telepass, col conto targa o con carta di credito. I caselli sulla nuova autostrada non esistono

Pedemontana, ecco come si paga il pedaggio

Un viaggio in autostrada completamente libero, senza barriere, senza caselli: è così che ci si muove sulla Pedemontana, a nord di Milano, costruita in occasione dell’Expo 2015. Va da Varese verso Est, è aperta, e finirà nei prossimi anni, per toccare Bergamo. Unendo gli aeroporti di Malpensa e Orio al Serio. Può piacere o no, ma è un’autostrada moderna, del futuro, col nuovo sistema di esazione Free Flow, “flusso libero”. Ovviamente, abbiamo detto libera, non gratuita. Infatti, si paga eccome. Come indicato dai cartelli, e come si evince dal sito della A36 Pedemontana, ci sono diversi modi per versare il dovuto.

Pedaggio: lo versate così

1# Telepass. Il pedaggio si paga con la famosa scatoletta che già avete: una volta era solo di colore grigio, adesso ne fanno di tutti i colori. Attraverso l’apparato di bordo Telepass o attraverso apparato di bordo compatibile con il sistema di telepedaggiamento europeo, scatta l’addebito su conto corrente.

2# Conto Targa. Per chi non ha il Telepass, c’è il Conto Targa: un sistema di pagamento personale associato alla targa del vostro veicolo che consente di pagare i pedaggi scegliendo di domiciliarne il pagamento su una carta di credito o su un conto corrente.

3# Attivazione gratuita. Una volta attivato il Conto Targa, non dovrete più preoccuparvi di pagare ogni singolo pedaggio: il sistema procederà automaticamente all'addebito del pedaggio. Le telecamere leggono le targhe, un software elabora il percorso e la tariffa.

4# Recedere. Nessuna “trappola”: se desidarate recedere dal Conto Targa, scaricate, compilate e inviate via email il modulo di recesso a contotarga@pedemontana.com. Ok anche via posta: Autostrada Pedemontana Lombarda SpA - Recesso Conto Targa - Via del Bosco Rinnovato 4/A Palazzo U9 - 20090 Assago (MI). Il modulo lo trovate qui.

5# Occasionale. Senza Telepass né Conto Targa, potete effettuare il pagamento occasionale: è una modalità di versamento una tantum. Dopo esservi registrati qui https://apl.pedemontana.com/registration, potrete pagare uno o più pedaggi fornendo i dati della vostra carta di credito.

6# Sollecito. Se non pagate i pedaggi entro il termine di 15 giorni dalla data del transito, Autostrada Pedemontana invierà al vostro indirizzo (o meglio, a quello del proprietario dell’auto) il sollecito di mancato pagamento. Contraddistinto da apposito numero identificativo. Riporta i dati del veicolo (targa e classe), i dati di transito (data, ora, portale attraversato), l'importo da corrispondere e le modalità di pagamento.

In caso di errore…

Se avete ricevuto un sollecito per un mancato pagamento e ritenete di averlo già pagato, compilate e inviate un apposito modulo allegato al sollecito oppure scrivete nell'apposita sezione. Altrimenti, chiamate il customer care al numero 02 39460460. Non è un numero verde: si paga. Questa è una pecca.

Nuovo commento 2 Commenti

1

E gli stranieri?

joe

Pubblicato il 26/02/2016 alle 04:26

E come pagani le auto con targa estera? Cosa deve fare un turista che arriva in Italia e decide solo all'ultimo momento di usare la pedemontana?

2

Gli stranieri?

Il mio nome

Pubblicato il 26/02/2016 alle 07:28

In Inghilterra il pedaggio del ponte che porta a nord di Londra adotta lo stesso sistema e se non viene fatto il versamento in anticipo il sollecito arriva a casa in Italia tranquillamente maggiorato della sanzione. In Italia ne sono certo basta che tartassano gli italiani per bene che pagheranno anche per tutti gli stranieri. Gli stranieri sono consapevoli di questo e ne se stra fregavano delle nostre regole.

Top