dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 25 febbraio 2016

Cattivi odori, come eliminarli per sempre dall'auto

Pulizia e ricircolo dell'aria sono essenziali, ma ci sono anche altri trucchi. Ecco quali

Cattivi odori, come eliminarli per sempre dall'auto

Combattere i cattivi odori? In casa, si fa in fretta: apri le finestre, fai corrente, e il più è fatto. Ma in un ambiente chiuso come l’abitacolo di un’auto, si tratta di un’impresa, visto che il ristagno è altamente probabile, se non certo. Fra l’altro, il rischio è che per il naso del guidatore scatti una sorte di assuefazione a quanto respira: alla lunga, se non fa pulizia nella vettura, il conducente potrebbe non accorgersi che l’aria dell’abitacolo è irrespirabile. Ancor più se è lui stesso a causare il guaio, fumando sigarette che impregnano le strutture interne, oltre al corpo e agli abiti della stessa persona.

Sei passi

1# Prima fuori. Per dare la caccia ai cattivi odori dentro l’auto, non limitatevi a pulire gli interni. In realtà, il primo fondamentale passo è la pulizia completa della macchina: si deve fare una specie di tabula rasa delle sporcizie, da cui ripartire, anche per evitare che l’olfatto si confonda, non capendo se il pessimo odore arrivi dalla carrozzerie o dalle strutture dell’abitacolo.

2# Cibo. Passate agli interni. Occhio a quello che c’è sotto i sedili: magari, sono marciti i residui di cibo. Può essere un alimento qualsiasi che deperisce malissimo, scatenando odori sgradevoli. Eliminate tutto, anche nei vani, nei portaoggetti, dove possono annidarsi briciole, e nelle tasche dei sedili, specie se in macchina viaggiano bimbi che hanno mangiato qualcosa in passato durante lo spostamento.

3# Tirare su. Prezioso l’aspirapolvere, anche sui tappetini e nel portabagagli. Usate una spazzola per la tappezzeria e per i tappeti dell'auto, così da eliminare lo sporco intrappolato nelle pieghe del tessuto.

4# Animali. Qualsiasi traccia organica, dovuta al viaggio di un animale in auto, risulta micidiale. Vi tocca fare i segugi, col naso, sniffando le parti dove il cane o il gatto vi hanno fatto compagnia. E in qualunque caso, disinfettate coi prodotti specifici che trovate al supermarket.

5# Sigaretta. A prescindere da quanto abbiate fumato in auto, l’odore delle centinaia di sostanze sprigionate da una singola sigaretta per pochi secondi è micidiale. Oltre a essere altamente tossico e cancerogeno, quella puzza va via solo se purificate l’ambiente.

6# Gomito. Serve darsi da fare: usate un panno morbido per pulire qualsiasi tipo di superficie. Magari con un detergente delicato. Occhio: lo straccio va poi lavato prima di riporlo in auto, se no i cattivi odori si spostano dalla plancia al vano portaoggetti in cui si conserva il panno. La soluzione migliore è uno straccio usa e getta.

Da fermi e in velocità...

Fate respirare l’auto due volte. Prima, da fermi, con portiere e finestrini aperti. Poi, in velocità, sempreché possiate farlo in sicurezza, così da creare per quanto possibile un difficile ricambio d’aria. Ovviamente, anche il climatizzatore può esservi d’aiuto, purché i filtri abitacolo siano stati precedentemente puliti; ma è opportuno che l’operazione di pulizia dell’abitacolo tramite la ventola sia effettuata da personale esperto.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , manutenzione


Top