dalla Home

Mercato

pubblicato il 23 febbraio 2016

Lamborghini, la guida passa a Stefano Domenicali

L'ex-Ferrari raccoglie il testimone da Stephan Winkelmann, presidente per undici anni

Lamborghini, la guida passa a Stefano Domenicali

Da Winkelmann a Domenicali. La staffetta in casa Lamborghini si è fatta davvero, a conferma delle indiscrezioni dei mesi scorsi che volevano l'ex-Ferrari in trattative con la Casa del Toro. Stefano Domenicali prende ufficialmente il posto di Stephan Winkelmann come Presidente e Ad di Automobili Lamborghini, chiudendo un'era lunga undici anni (il cambio della guardia è previsto per il 15 marzo). Un momento d'oro per la la Casa del Toro che dal 2004 al 2015 ha visto raddoppiare vendite e dipendenti (ora sono 1.300), aumentare il fatturato di oltre tre volte e triplicare la consistenza della rete commerciale, anche se ad essere ricordate saranno soprattutto le auto, dalle derivate dell'ormai mitica Gallardo alle nuove Aventador e Huracan.

Un'eredità di tutto rispetto, che Winkelmann lascia nelle mani di Domenicali per spostarsi alla direzione di un altro brand del Gruppo Volkswagen, quattro GmbH, il ramo sportivo di Audi AG, di cui diventerà Amministratore Delegato: sarà ora compito dell'italiano riuscire nel compito - non facile - di replicare i successi raccolti fino ad ora dal marchio. Dalla sua c'è un curriculum di tutto rispetto: cinquant'anni ed una vita passata in Ferrari, che lo ha visto nascere - lavorativamente parlando - nella sezione Finanza e maturare fino ad arrivare alla guida della Direzione Sportiva F1. Nel novembre 2014 l'avvicinamento ad Audi AG, con il primo incarico da Vice Presidente New Business Initiatives, ed ora quello di Ad di Automobili Lamborghini. Le premesse non mancano ma molte sono però le novità in arrivo - ad incominciare dal nuovo SUV Urus atteso per il 2018 - e moltissime le incognite: il resto della storia, insomma, è ancora tutto da scrivere.

Autore: Redazione

Tag: Mercato , Lamborghini , nomine


Top