dalla Home

Novità

pubblicato il 21 settembre 2007

Dove vendono le Abarth

Si accendono i riflettori sulla nuova Rete Fiat

Dove vendono le Abarth
Galleria fotografica - Le Officine AbarthGalleria fotografica - Le Officine Abarth
  • Le Officine Abarth - anteprima 1
  • Le Officine Abarth - anteprima 2
  • Le Officine Abarth - anteprima 3
  • Le Officine Abarth - anteprima 4
  • Le Officine Abarth - anteprima 5
  • Le Officine Abarth - anteprima 6

Che in quel di Torino siano particolarmente agguerriti, ormai è cosa certa. Ne consegue, nell'ambiziosa ottica di espansione del management Fiat, la nascita dopo il marchio, della Rete di vendita Abarth. E nelle intenzioni sembra una cosa seria.

La "gerarchia" della rete Abarth, è organizzata in Flagship "Officine Abarth", Concessionarie "Abarth", Officine "Abarth Assetto Corse" e Officine "Abarth Servizio". I nomi sembrano venire direttamente dagli anni '60.
Le flagship saranno quattro, una per ogni mercato chiave, e organizzate come autentici santuari dedicati al marchio, dove il visitatore potrà immergersi nel mondo dello Scorpione carpendone ogni sfumatura. In un ambiente arredato "in stile" e si potrà venire in contatto con la storia, con i modelli attuali, e con le preparazioni "live" (effettuate in particolari officine dalle pareti a vetri): tutto enfatizzato in onore del marchio. Ben altri numeri interessano le "Concessionarie Abarth", le quali saranno relativamente diffuse sui principali mercati e tratteranno esclusivamente i prodotti di Corso Marche. I centri "Abarth Assetto Corse" e "Abarth Servizio" interessano invece i due step previsti per le officine autorizzate. Le prime saranno le unici centri certificati per l'installazione e l'omologazione dei kit after-market, mentre le seconde si occuperanno esclusivamente della manutenzione. In Italia sono previste 40 concessionarie e 100 officine autorizzate (di cui 60 praticamente sono già attive). Il primo appuntamento con la rete Abarth sarà a partire da "porte aperte" dedicato alla Grande Punto Abarth che, con il 1.4 T-jet da 155 cv, sarà disponibile indicativamente a partire da meno di 18.000 Euro.

Ovviamente, aldilà dei proclami trionfali del marketing, qualche perplessità emerge. Emerge soprattutto in relazione all'opportunità di creare una rete commerciale e di assistenza dedicata, tanto complessa e articolata, alla luce della grave emoraggia di venditori e centri che ha interessato l'intero Gruppo negli ultimi 15 anni. Rafforzare la rete esistente, forse, a conti fatti sarebbe più efficace.

Autore:

Tag: Novità , Abarth


Top