dalla Home

Mercato

pubblicato il 19 febbraio 2016

DS: "La formula DS Store funziona"

A Milano la percentuale dei contratti chiusi sale, mentre a Roma si apre il secondo punto vendita in Italia

DS: "La formula DS Store funziona"
Galleria fotografica - DS Store RomaGalleria fotografica - DS Store Roma
  • DS Store Roma - anteprima 1
  • DS Store Roma - anteprima 2
  • DS Store Roma - anteprima 3
  • DS Store Roma - anteprima 4
  • DS Store Roma - anteprima 5
  • DS Store Roma - anteprima 6

La giusta atmosfera può fare la differenza, anche quando si vendono auto. Ne è convinta DS che con l’apertura dei DS Store in tutto il mondo vuole comunicare l’identità del marchio premium del gruppo PSA, ed i risultati starebbero arrivando. Andrea Valente, DS Brand Development Director, si è detto particolarmente soddisfatto dal momento che dall’apertura del DS Store a Milano, a metà 2015, i risultati di vendita sono migliorati. “Nel solo secondo semestre la percentuale di chiusura contratti a clienti privati è aumentata dell’84% rispetto al primo semestre”, ha detto. Ed ora è la volta di Roma, dove è stata appena inaugurato il secondo DS Store in Italia. In via Tiburtina 1144, il DS Store romano è ben visibile dalla strada, ha una facciata esterna che rispecchia l’immagine premium del marchio DS Automobiles e spazi interni che invitano al benessere. Ogni aspetto è stato curato nei minimi dettagli perché dietro c’è un’importante strategia globale che segue la separazione di DS da Citroen.

Tutta la gamma DS è esposta intorno ad un salottino con divanetti per l’accoglienza clienti posti accanto alla postazione del venditore. Un espositore dedicato a pellami, cerchi e accessori mette in risalto la qualità dei materiali utilizzati per la realizzazione artigianale delle DS. Il tutto è “condito” da grandi vetrine su due lati che affacciano su un giardino. L’inaugurazione nella Capitale è così strategica che per l’occasione sono stati coinvolti due modelli particolarmente significativi della storia di DS: una Citroen DS20 Pallas del 1971, con gli interni azzurri e carrozzeria Blanc Meije, ed una Citroen DS23 Pallas del 1974 (qui il nostro perché comprarla… Classic) disponibile per un test drive. “La Capitale merita sicuramente l’attenzione di un marchio premium come DS, perché ricca di clienti che apprezzano la raffinatezza, l’attenzione ai dettagli e l’innovazione tecnologica che caratterizzano il nostro marchio”, ha detto Giovanna La Bruna, Direttore del DS Store di Roma. Nel mondo i punti vendita DS sono diventati 230 e prossimamente sarà la volta di altre città italiane, sempre con requisiti minimi piuttosto elevati. Tanto per citarne alcuni: per aprire un DS Store ci vogliono almeno 250 metri quadrati in grado di ospitare un minimo di sei vetture, una sala d’attesa, una boutique, un arredamento stile DS, una reception dedicata al post-vendita e un parcheggio riservato…

Autore:

Tag: Mercato , DS , roma


Top