dalla Home

Mercato

pubblicato il 16 febbraio 2016

Carlos Ghosn: la Alpine Vision è la nuova "Berlinette"

Degna erede delle "Berlinette Bleue" regine dei rally arriva nel 2017 con una sua rete di vendita dedicata

Carlos Ghosn: la Alpine Vision è la nuova "Berlinette"
Galleria fotografica - Alpine Vision, la presentazione a MontecarloGalleria fotografica - Alpine Vision, la presentazione a Montecarlo
  • Alpine Vision, la presentazione a Montecarlo - anteprima 1
  • Alpine Vision, la presentazione a Montecarlo - anteprima 2
  • Alpine Vision, la presentazione a Montecarlo - anteprima 3
  • Alpine Vision, la presentazione a Montecarlo - anteprima 4
  • Alpine Vision, la presentazione a Montecarlo - anteprima 5
  • Alpine Vision, la presentazione a Montecarlo - anteprima 6

Alpine rinasce da una visione, anzi dalla Vision Concept che anticipa all'80% la coupé sportiva francese di produzione erede della storica A110. Per vederla in forma definitiva dobbiamo aspettare fino al prossimo ottobre e per guidarla il 2017, ma quella che abbiamo visto oggi a Monte Carlo è degna erede delle "Berlinette Bleue" regine dei rally. Passione, entusiasmo, tradizione, leggerezza e "sensualità" sono le parole chiave citate da Carlos Ghosn, amministratore delegato dei gruppi automobilistici Renault e Nissan, e gli altri responsabili del progetto Vision che abbiamo incontrato per farci spiegare la nuova due posti a motore centrale.

Alpine, nuovo pilastro del gruppo Renault Nissan

L'unico dato disponibile è quello del l'accelerazione da 0 a 100 km/h, pari a meno di 4,5 secondi. Se non fosse per lo stile davvero raffinato che sfida le varie Alfa Romeo 4C, Lotus Elise e Porsche Cayman (rivali mai citate) basterebbe questo scatto felino a rendere molto interessanti le promesse della Alpine Vision. La scelta di "ricostruire" ora il marchio Alpine è legata anche al favorevole momento del gruppo Renault-Nissan dovuto anche allo sbarco in Cina; insomma, questo nuovo pilastro del gruppo arriva nel momento in cui "si può reggere da solo, economicamente e tecnicamente". Si tratta di una nuova offensiva di mercato che non vuole imitare nessuno e anzi intende conquistare nuovi clienti motivati dal piacere di guida e dalla modernità di una sportiva che prende il meglio dal passato.

In vendita nella rete Renault e Infiniti

Per questo la nuova Alpine che verrà prodotta a Dieppe, in Francia, dal 2017, avrà una sua rete di vendita dedicata, un gruppo selezionato di concessionarie scelte fra le più motivate, soprattutto con la gamma Renault Sport, ma anche rivenditori Infiniti. Al momento Gohsn non parla di prezzi, né di concorrenti o posizionamento di mercato, ma ci ricorda che si tratta di un marchio e di una sportiva premium che sfrutta a piene mani materiali e metalli ultraleggeri, pellami di qualità dedicati soprattutto al guidatore, finiture in fibra di carbonio e tutta la "sensualità" di cui solo una Alpine è capace.

Top