dalla Home

Da Sapere

pubblicato il 25 febbraio 2016

Dossier #comefunziona

Q8easy Club, come funziona l'app per pagare il carburante via PayPal [VIDEO]

Il pieno ora si può fare con lo smartphone. Il servizio è gratuito e potrebbe cambiare le abitudini degli automobilisti

Galleria fotografica - Q8easy Club, come funzionaGalleria fotografica - Q8easy Club, come funziona
  • Q8easy Club, come funziona	   - anteprima 1
  • Q8easy Club, come funziona	   - anteprima 2
  • Q8easy Club, come funziona	   - anteprima 3
  • Q8easy Club, come funziona	   - anteprima 4
  • Q8easy Club, come funziona	   - anteprima 5
  • Q8easy Club, come funziona	   - anteprima 6

Fare rifornimento è una delle attività che è cambiata di meno nella storia dell'automobile. Dalla fine dell'Ottocento a oggi, ogni auto ha bisogno di avere benzina o gasolio nel proprio serbatoio. L'evoluzione tecnologia ha riguardato le pompe carburanti e l'automazione, riducendo sempre più il numero di addetti al rifornimento e spianando la strada ai self-service, ma il gesto da fare è sempre quello. Allo stesso modo, le forme di pagamento sono sempre le solite: contanti, bancomat o carte di credito. Nell'era della digitalizzazione globale, tuttavia, qualcosa doveva cambiare e finalmente sta cambiando...

Parliamo del Q8easy Club

La novità è semplice, pagare il pieno senza tirare fuori il portafogli, ovviamente rimanendo nella legalità e senza fare scherzi al benzinaio! Pagare, insomma, si paga, ma si fa attraverso un'app sul proprio smartphone che si chiama Q8easy Club. Non ci sono costi aggiuntivi per l'utente, ma tutto è più semplice perché la spesa è più sicura, visto che si elimina l'utilizzo fisico delle banconote, quando si fa rifornimento in self-service ,senza necessariamente utilizzare la carta di credito o il bancomat. L'app si scarica sia dall'Apple Store che da Google Play e quando si apre la prima volta bisogna fare l'iscrizione al Q8easy Club, volendo anche attraverso Facebook o PayPal stesso, impostando la funzione "RICORDA I MIEI DATI" se non si vogliono inserire ogni volta le credenziali.

Come funziona

Il servizio è stato attivato grazie alla partnership fra Q8 e PayPal, cioè la più grande piattaforma per i pagamenti digitali, quella che tantissime persone utilizzano per fare acquisti online in sicurezza e anche pagare il carburante è semplicissimo. Basta avere lo smartphone carico, collegato alla rete dati e con la geo-localizzazione attiva, dopodiché il processo è questo: quando si arriva in una stazione di servizio della rete Q8easy che sia compatibile (lo segnala la stessa app), bisogna avviare l'app Q8easy Club e selezionare l'opzione "paga con PayPal" (ovviamente è necessario avere un conto PayPal). In pochi istanti viene generato un codice di 6 cifre che pre-autorizza a rifornire fino a 100 euro entro 10 minuti. Per farlo basta inserire il codice nella colonnina di pagamento selezionando l'opzione "utilizza codice".

A chi conviene

Il servizio piacerà molto ai "nativi digitali" che utilizzano lo smartphone per qualunque cosa, ma l'app è interessante anche per chi non è uno smanettone perché è davvero intuitiva, veloce e non costa nulla. Il pagamento digitale, poi, elimina il problema del resto e dei "residui" di cui si deve chiedere il rimborso se si paga in contanti più benzina di quella che entra nel serbatoio. Un altro vantaggio è che usando l'app si eliminano gli scontrini e si possono tenere meglio sotto controllo le spese. Il discorso cambia se si guida un'auto aziendale o se c'è necessità di scaricare la benzina. Pagando con l'app, infatti, non si possono mettere i timbri sulla carta carburante. Inoltre, per il momento c'è un limite tecnico, cioè un tetto di spesa settimanale pari a 150 euro, che è facile superare quando si viaggia per lavoro o si parte in vacanza in auto per una settimana.

Autore: Alessandro Vai

Tag: Da Sapere , come si fa


Top