dalla Home

Curiosità

pubblicato il 11 febbraio 2016

Cigarette Racing Team 41' SD GT3, il motoscafo firmato AMG

Nato dalla collaborazione con Mercedes-AMG, sfreccia sull'acqua nel lusso più totale

Cigarette Racing Team 41' SD GT3, il motoscafo firmato AMG
Galleria fotografica - Cigarette Racing Team 41' SD GT3Galleria fotografica - Cigarette Racing Team 41' SD GT3
  • Cigarette Racing Team 41\' SD GT3 - anteprima 1
  • Cigarette Racing Team 41\' SD GT3 - anteprima 2
  • Cigarette Racing Team 41\' SD GT3 - anteprima 3
  • Cigarette Racing Team 41\' SD GT3 - anteprima 4
  • Cigarette Racing Team 41\' SD GT3 - anteprima 5
  • Cigarette Racing Team 41\' SD GT3 - anteprima 6

Nella storia dell'industria automobilistica le contaminazioni con altri settori della “mobilità” non sono state infrequenti. Mettere un'auto accanto a un aereo oppure a un'imbarcazione può essere spesso fonte di ispirazione e portare alla creazione di qualcosa di unico. Quello della Cigarette Racing Team 41' SD GT3 è senza dubbio uno di questi. Si tratta di un motoscafo molto veloce, anzi il più potente “open performance” mai prodotto dal Cigarette Racing Team ed è ispirato alla Mercedes-AMG GT3, cioè la versione dal gara della coupé GT S. Il suo debutto è avvenuto al Salone della nautica di Miami, dove la sua livrea grigio-argento con scritte e dettagli gialli ha attirato molti sguardi su di sé.

A 160 km/h sull'acqua

Lungo 41 piedi (12,5 metri) e largo 11 (3,35 metri), è spinto da due motori da 1.100 CV prodotti dalla Mercury Racing, che lo spingono oltre i 160 km/h, una velocità considerevole per una barca che pesa poco più di 9 tonnellate. A prestazioni così elevate corrisponde un allestimento lussuoso e tecnologico, con finiture e rivestimenti in legno teak e pelle, mentre l'infotainment prevede tre display da 17 pollici, la connessione bluetooth e l'impianto audio e navigazione Garmin. La Mercedes-AMG GT3, invece, è l'arma con cui la Casa di Stoccarda vuole affrontare la stagione sportiva 2016. Sviluppata per ottemperare all'omologazione FIA GT3, è sviluppata a partire dalla versione stradale GT S, cioè quella più prestazionale della gamma di serie.

Torna il 6.3 V8 aspirato

Il motore, però, è completamente diverso, perché anziché il nuovo V8 4 litri bi-turbo, è stato utilizzato il 6.3 V8 aspirato della vecchia SLS AMG GT3, giudicato più semplice, affidabile ed economico. A gestire le bordate di coppia del plurifrazionato di Affartelbach ci pensa una trasmissione sequenziale a 6 rapporti, montata sull'asse posteriore secondo lo schema transaxle, una soluzione che contribuisce a ottimizzare la distribuzione dei pesi e a mantenere il baricentro basso. Le sospensioni, infine, sono a quadrilatero sia all'anteriore che al posteriore, una delle soluzioni più raffinate per un'auto sportiva.

Autore: Alessandro Vai

Tag: Curiosità , Mercedes-Benz , lifestyle


Top