dalla Home

Interviste

pubblicato il 9 febbraio 2016

Peugeot 308: "è più affidabile della Golf"

La bestseller tedesca ha fatto scuola ma secondo il direttore della qualità PSA la francese l'ha ormai raggiunta

Peugeot 308: "è più affidabile della Golf"
Galleria fotografica - Il centro ricerche e sviluppo Peugeot di BelchampGalleria fotografica - Il centro ricerche e sviluppo Peugeot di Belchamp
  • Il centro ricerche e sviluppo Peugeot di Belchamp - anteprima 1
  • Il centro ricerche e sviluppo Peugeot di Belchamp - anteprima 2
  • Il centro ricerche e sviluppo Peugeot di Belchamp - anteprima 3
  • Il centro ricerche e sviluppo Peugeot di Belchamp - anteprima 4
  • Il centro ricerche e sviluppo Peugeot di Belchamp - anteprima 5
  • Il centro ricerche e sviluppo Peugeot di Belchamp - anteprima 6

Nel 2010 gli ingegneri Peugeot cominciarono a progettare la nuova 308 con un obiettivo molto ambizioso: essere all'altezza della futura Volkswagen Golf 7. "Avanti veloce" di sei anni e - dopo il premio di Auto dell'Anno 2014 e oltre 400.000 esemplari venduti in Europa - quelli di Peugeot sono convinti di avere raggiunto il target. Anzi, di avere fatto anche meglio.

Più affidabili di Volkswagen

"Oggi la qualità percepita della 308 è a livello delle migliori tedesche, mentre sull'affidabilità siamo già meglio di Volkswagen", ha dichiarato il direttore della qualità PSA, Philippe Pellettier, durante la nostra visita al centro R&D del gruppo. Basata su una nuova piattaforma e su nuovi motori e cambi, la Peugeot 308 doveva essere un punto di svolta nel rinnovamento della gamma del Leone, che ha portato i tecnici francesi a cambiare radicalmente il loro approccio. "Abbiamo lavorato molto sulla qualità percepita, punto forte di Volkswagen: quando guarda la vettura, il cliente vuole un'immagine di qualità, per questo ci siamo concentrati sulla scelta dei materiali, sui giochi tra i pannelli della carrozzeria e sulla semplificazione della plancia", ha spiegato Pellettier. Sul fronte dell'affidabilità, invece, Peugeot ha preferito ispirarsi al partner Toyota, con cui collabora già da anni nella costruzione delle citycar Peugeot 108/Citroen C1/Toyota Aygo e degli MPV Citroen Spacetourer/Peugeot Traveller/Toyota Proace. "Mentre i tedeschi sono bravi nelle prestazioni intese come interfaccia, comfort, visibilità e silenziosità, i giapponesi sono più forti sull'affidabilità; con Toyota abbiamo molte occasioni di collaborazione e così abbiamo imparato come fanno [a raggiungere i loro livelli di affidabilità, NdR], ma noi oggi non siamo così lontani da loro", ha detto Pellettier, aggiungendo che dopo l'esperienza fatta con la 308 in Peugeot hanno consolidato i nuovi processi di progettazione e costruzione e che la qualità globale dei prossimi modelli sarà ancora superiore.

Qualità diverse per paesi diversi

La qualità è anche negli occhi di chi guarda e questo - secondo Pellettier - rende la realizzazione di un buon prodotto una questione di equilibrio e compromessi non sempre facile. "Per un prodotto globale come la Peugeot 308, la percezione dei clienti varia da mercato a mercato: in Cina, ad esempio, l'idea di rumore è molto diversa. Là i piccoli cigolii non sono un problema, mentre il motore è considerato molto fastidioso, a differenza dell'Europa dove invece il rombo meccanico è un fattore di coinvolgimento", ha spiegato Pellettier. Ovviamente anche l'Europa ha i suoi gusti: "Il comfort di guida, lo sterzo, i motori sono gli elementi più importanti, ma le preferenze cambiano da paese a paese; ad esempio in Germania la gente preferisce uno sterzo duro, mentre in Francia e Italia i clienti lo vogliono più morbido".

Un percorso lungo

Dare una nuova immagine a un marchio, però, richiede tempo. "La qualità non si costruisce in tre mesi, ci vorranno anni perché i clienti capiscano quanto stiamo cambiando in questo aspetto", ha ammesso Laurent Blanchet, Product Director di Peugeot. "Ma se riusciremo a mantenere questa direzione e tra dieci anni i nostri clienti saranno soddisfatti e disposti a pagare di più per i nostri prodotti, avremo ottenuto una vittoria", ha concluso Blanchet.

Scheda Versione

Peugeot 308
Nome
308
Anno
2013
Tipo
Normale
Segmento
compatte
Carrozzeria
2 volumi
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore: Andrea Fiorello

Tag: Interviste , Peugeot , auto europee , interviste


Listino Peugeot 308

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.2 PureTech Turbo 110cv S&S Access anteriore benzina 110 1.2 5 € 18.800

LISTINO

1.6 HDi 92cv FAP® Access anteriore diesel 92 1.6 5 € 19.900

LISTINO

1.2 PureTech Turbo 110cv S&S Active anteriore benzina 110 1.2 5 € 20.500

LISTINO

1.6 BlueHDI 100cv Access anteriore diesel 100 1.6 5 € 20.550

LISTINO

1.2 PureTech Turbo 130cv S&S Active anteriore benzina 130 1.2 5 € 21.300

LISTINO

1.6 HDi 92cv FAP® Active anteriore diesel 92 1.6 5 € 21.600

LISTINO

1.6 BlueHDi 100cv Active anteriore diesel 100 1.6 5 € 22.250

LISTINO

1.6 HDi 92cv FAP® Business anteriore diesel 92 1.6 5 € 22.300

LISTINO

Tutti gli allestimenti »

 

Top