dalla Home

Attualità

pubblicato il 5 febbraio 2016

Guida autonoma, più di 10.000 km di test drive senza incidenti

I prototipi Bosch accelerano, frenano ed effettuano sorpassi… tutto da soli

Guida autonoma, più di 10.000 km di test drive senza incidenti
Galleria fotografica - Guida autonoma BoschGalleria fotografica - Guida autonoma Bosch
  • Guida autonoma Bosch - anteprima 1
  • Guida autonoma Bosch - anteprima 2
  • Guida autonoma Bosch - anteprima 3
  • Guida autonoma Bosch - anteprima 4
  • Guida autonoma Bosch - anteprima 5

Tre anni di prove su strada, più di 10.000 chilometri percorsi e nessun incidente. E’ a questo punto che è arrivata l’auto che guida da sola a cui stanno lavorando gli ingeneri Bosch insieme ai colleghi di alcune case auto. L’attività di sviluppo si è appena spostata anche in Giappone - dove i prototipi automatizzati si stanno muovendo su strade pubbliche ovvero sulle tangenziali di Tohoku e Tomei, nelle prefetture di Tochigi e Kanagawa, e nei due centri prova Bosch di Shiobara e Memanbetsu - e si avvale dei vantaggi e delle scoperte di colleghi tedeschi e americani impegnati in questo progetto sin dal 2011 (mentre è dal 2013 che Bosch utilizza prototipi sulla A81 in Germania e sulla Interstate 280 negli Stati Uniti). “La guida a sinistra e la complessità delle condizioni del traffico fanno sì che il Giappone offra importanti spunti per lo sviluppo, ha detto Dirk Hoheisel, membro del Board of Management di Bosch. I prototipi Bosch accelerano, frenano ed effettuano sorpassi se necessario e decidono da soli se occorre attivare l'indicatore di direzione per cambiare corsia a seconda del traffico.

Alla base di tutto ci sono i sensori che forniscono un quadro dettagliato di ciò che circonda il veicolo. In aggiunta a questo, TomTom, partner di Bosch, fornisce mappe ad elevata risoluzione. Un computer utilizza queste informazioni per analizzare e prevedere il comportamento degli altri utenti della strada, e sulla base di ciò, prende decisioni sulla strategia di guida. Tutto questo aiuterà a rendere le strade più sicure. Secondo le stime delle Nazioni Unite sono circa 1,25 milioni le persone che, ogni anno, perdono la vita in incidenti, nel 90% causati da un errore umano ed è stato stimato che con la guida autonoma solo in Germania gli incidenti si ridurranno di un terzo. "In situazioni di traffico critiche, avere il giusto supporto può contribuire a salvare vite umane”, ha sottolineato Hoheisel.

Autore: Redazione

Tag: Attualità , guida autonoma


Top