dalla Home

Home » Argomenti » Assicurazioni

pubblicato il 3 febbraio 2016

Constatazione amichevole, come si compila il CID

Farlo bene è essenziale per ricevere un risarcimento equo e veloce, anche se avete ragione

Constatazione amichevole, come si compila il CID

Modulo blu della constatazione amichevole: mai dare la possibilità alle assicurazioni di cogliervi in fallo. Neppure quando avete ragione al 100% in un incidente (vi hanno tamponato); neppure quando l’altro guidatore ha ammesso la colpa; e nemmeno se siete vecchi clienti di quella compagnia. Quel documento, il Modulo blu della constatazione amichevole (due guidatori si accordano sulle responsabilità del sinistro), è fondamentale compilarlo con precisione per ottenere un risarcimento equo e veloce: i soldi giusti e in modo rapido.

Cosa conoscere

1# Da indicare. Subito dopo l’incidente, indicate negli appositi spazi del Modulo blu le generalità dei conducenti, la targa e e il modello dei veicoli incidentati. Serve la dinamica del sinistro (barrare le caselle che meglio descrivono le modalità del sinistro, utilizzando eventualmente il campo "osservazioni" e/o lo spazio riservato al grafico per fornire ulteriori dettagli sull’incidente) e l’indicazione dei danni subiti dalle vetture.

2# Differenza. Attenti: non c’è più il contrassegno dove leggere la compagnia altrui e la vostra. Ora, è tutto scritto nel certificato assicurativo: è questo che fa fede.

3# Dove. Indicate Data, ora e luogo dell’incidente, generalità e recapiti di eventuali feriti coinvolti, generalità e recapiti di eventuali testimoni. Da cercare anche in un secondo momento: sono preziosi.

4# Come. La richiesta di risarcimento potrà essere consegnata a mano al vostro assicuratore oppure inviata mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento o a mezzo telegramma, telefax o posta elettronica (a meno che quest’ultimo mezzo sia escluso dal contratto).

5# Tempi. Il vostro assicuratore è obbligato a formulare offerta di risarcimento entro 60 giorni dal pervenimento della richiesta per i danni alle cose o al veicolo, ed entro 90 giorni per i danni alla persona. Il termine di 60 giorni si riduce a 30 giorni se voi e il conducente dell’altro veicolo avete sottoscritto congiuntamente il modulo di constatazione amichevole. Occhio: i tempi si allungano se nel Modulo blu c’è qualche errore.

6# Accettate? Se dichiarate di accettare la somma che vi viene offerta, l’assicuratore è tenuto a effettuare il pagamento entro 15 giorni. Se non raggiungete un accordo, potrete agire in giudizio nei suoi confronti. Valutate sempre la possibilità di avvalersi di un legale, un esperto in infortunistica stradale o un patrocinatore stragiudiziale.

C’è anche il Modulo blu di Federcarrozzieri

Non c’è solo il Modulo blu dato dalle compagnie alla stipula della Rca: ricordate che esiste anche il quello di Federcarrozzieri (riparatori indipendenti). È sufficiente recarsi dal vostro carrozziere di fiducia aderente a Federcarrrozzieri per ottenere, gratis, il Modulo blu. Perché mai? Che differenza c’è? Al di là di informazioni e istruzioni eccezionalmente chiare, potete sempre valutare di farvi aiutare in tutto e per tutto dal carrozziere; anche tramite la cessione del diritto di credito. Sarà il riparatore a sbrigare tutte le pratiche burocratiche con la compagnia, per avere un risarcimento corretto.

Autore: Redazione

Tag: Da Sapere , assicurazioni , incidenti


Top