dalla Home

Test

pubblicato il 29 gennaio 2016

Mazda 2 1.5 DE, col diesel va lontano

Perché consuma poco, certo, ma anche perché allarga ulteriormente le sue grandi ambizioni

Mazda 2 1.5 DE, col diesel va lontano
Galleria fotografica - Nuova Mazda2Galleria fotografica - Nuova Mazda2
  • Nuova Mazda2 - anteprima 1
  • Nuova Mazda2 - anteprima 2
  • Nuova Mazda2 - anteprima 3
  • Nuova Mazda2 - anteprima 4
  • Nuova Mazda2 - anteprima 5
  • Nuova Mazda2 - anteprima 6

Mazda completa la gamma della Mazda2 con il motore turbodiesel da 1,5 litri denominato Skyactiv-D: una scelta in linea con il concetto di "Piccola Ammiraglia" che la Casa giapponese ha disegnato attorno alla vettura. O forse è meglio dire che a Hiroshima hanno concepito e sviluppato l'auto attorno a questo concetto? Di sicuro, i 105 CV del quattro cilindri a gasolio, ma soprattutto i suoi 220 Nm di coppia, allungano il "raggio d'azione" della giapponese: in termini strettamente tecnici, visto che l'autonomia si dilata, ma anche in senso lato, visto che il relax di marcia di un diesel nei lunghi viaggi difficilmente un benzina lo riesce a eguagliare; specialmente quando si tratta di cilindrate piccole. Detto questo, la fascia di mercato della Mazda2 è affollatissima: Fiat Punto, Ford Fiesta, Peugeot 208, Renault ClioVolkswagen Polo... La lista potrebbe continuare ancora a lungo. Non solo: nel segmento B la lotta sui prezzi è serratissima e la "2" non è certo la più economica; convincere i clienti non è semplicissimo, ma in Mazda sono convinti di avere le armi per farlo. Vediamo quali.

Dentro e fuori, è tutto uguale a prima

Invariata nella carrozzeria così come nell'abitacolo, la giapponese conferma la sua forte personalità. Superfici molto scolpite, calandra sporgente e posteriore "raccolto", grazie alla linea di cintura alta, sono i tratti salienti dell'esterno, mentre nell'abitacolo il design è improntato al minimalismo. La plancia è interrotta al centro solo dallo schermo multimediale e davanti agli occhi del guidatore campeggia in primo piano il contagiri. Buona la qualità, con i materiali che paiono più solidi che leziosi (ed è quello che conta) mentre l'assemblaggio è eseguito con molta precisione. Quanto all'abitabilità, in quattro si viaggia al meglio – il quinto è un po' sacrificato e questo vale non solo sulle auto di segmento B – e il bagagliaio ha una capacità di 280/950 litri. Per dare un'idea, la Ford Fiesta ne offre 290/974 e la Renault Clio 300/1.146.

Fluidità prima di tutto

L'architettura dei motori Skyactiv della Mazda2, diesel e benzina, è sempre la stessa. 1.500 cc di cilindrata, quattro cilindri e rapporto di compressione "invertito": alto per i benzina rispetto alla media, basso per i diesel, al punto che alla fine risulta lo stesso - 14:1 - come non accade con nessun altro Costruttore. Non vi annoierò con tecnicismi incomprensibili, vi basti sapere che sotto il piede ho ritrovato ciò che i giapponesi ricercavano con questa scelta: fluidità totale. Si è usata già molte volte - spesso a sproposito - l'espressione "va come un benzina" con riferimento a un diesel, ma in questo caso ci sta più che mai. Purtroppo la prova non si è svolta su strada, ma in un kartodromo riservato in esclusiva per un' "ecorace": una scelta sicuramente originale e che mi ha permesso di constatare come il concetto di vibrazione non faccia parte dello Skyactiv-D. Detto questo, la velocità massima toccata è stata pari a 35 km/h e la lancetta del contagiri ha toccato 1.100 giri come quota massima: condizioni surreali ma che hanno messo in evidenza l'estrema silenziosità, il tiro in basso e la capacità di non trasmettere scossoni alla scocca di questo quattro cilindri. In realtà, un piccolo "fuoriprogramma" me lo sono concesso: anche se in una gara di consumi non si dovrebbe fare, ho provato a buttare giù il pedale destro e, per quella che può essere la lunghezza di un rettilineo di un kartodromo, il 1.500 mi è parso assai brillante fino a 4.000 giri.

Solo Evolve ed Exceed

Per la Mazda2 1.5 DE sono disponibili solo i due allestimenti più ricchi, Evolve ed Exceed, proposti a 17.300 e 19.950 euro rispettivamente. La vernice metallizzata costa 550 o 700 euro (Premium), l'i-Activesense Technology e il Leather Pack sono proposti a 600 euro, mentre il cambio automatico non è abbinabile al motore a gasolio.

Scheda Versione

Mazda Mazda2 5 porte
Nome
Mazda2 5 porte
Anno
2015
Tipo
Normale
Segmento
utilitarie
Carrozzeria
2 volumi
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Listino Mazda Mazda2

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.5 Skyactiv-G 75cv Essence anteriore benzina 75 1.5 5 € 13.900

LISTINO

1.5 Skyactiv-G 75cv Evolve anteriore benzina 75 1.5 5 € 14.600

LISTINO

1.5 Skyactiv-G 90cv Evolve anteriore benzina 90 1.5 5 € 15.150

LISTINO

1.5L Skyactiv-D 105cv 6MT Evolve anteriore diesel 105 1.5 5 € 17.300

LISTINO

1.5 Skyactiv-G 90cv Exceed anteriore benzina 90 1.5 5 € 17.800

LISTINO

1.5 Skyactiv-G 115cv Exceed anteriore benzina 115 1.5 5 € 18.500

LISTINO

1.5 SKYACTIV-G 90cv Autom. Exceed anteriore benzina 90 1.5 5 € 19.300

LISTINO

1.5L Skyactiv-D 105cv 6MT Exceed anteriore diesel 105 1.5 5 € 19.950

LISTINO

 

Agos Ducato

Chiedi subito un prestito
Importo:
Num. Rate:
Top