dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 27 gennaio 2016

Maserati, gamma ibrida per rispettare il tetto di CO2

Il piano prevede una versione ibrida plug-in per ogni Maserati entro il 2020

Maserati, gamma ibrida per rispettare il tetto di CO2

E' la dura legge (europea) della CO2: entro il 2021 le emissioni medie della gamma di ogni Costruttore non potranno superare il limite di 95 g/km. Una regola che tutte le Case automobilistiche devono rispettare, nessuna esclusa. Maserati, che per bocca del suo n°1 Harald Wester ha eslcuso la possibilità di un'elettrica al 100% (bollandola come un "nonsense"), per questo motivo ha messo in cantiere lo sviluppo di una variante ibrida per ogni suo modello, escludendo solo l'Alfieri, che dovrebbe arrivare nel 2018.

Dunque GranTurismo, GranCabrio, Ghibli e Quattroporte potranno essere ordinate, entro il 2021, anche con motorizzazione ibrida plug-in, oltre ovviamente al tanto atteso SUV Levante. A dare conferma della decisione di Maserati è il general manager europeo Giulio Pastore: "Dobbiamo farlo, semplicemente. Nei Paesi nei quali sono previsti incentivi questi modelli andranno incontro a sicuro successo. Non succederà altrettanto nei mercati in cui non sono previstiincentivi (l'Italia, per esempio), ma in linea di massima la richiesta di vetture elettrificate non può che crescere". Detto questo, la rassicurazione: "Se imbocchiamo questa strada è solo perché siamo sicuri di non inficiare nemmeno in minima parte le prestazioni".

Autore:

Tag: Anticipazioni , Maserati , auto ibride , auto italiane


Top