Attualità

pubblicato il 26 gennaio 2016

Jeremy Clarkson, online una petizione per cacciarlo da Amazon

Il suo articolo sui transessuali “dannosi e ridicoli” ha fatto infuriare la rete

Jeremy Clarkson, online una petizione per cacciarlo da Amazon
Galleria fotografica - Jeremy Clarkson a Top GearGalleria fotografica - Jeremy Clarkson a Top Gear
  • Jeremy Clarkson a Top Gear - anteprima 1
  • Jeremy Clarkson a Top Gear - anteprima 2
  • Jeremy Clarkson a Top Gear - anteprima 3
  • Jeremy Clarkson a Top Gear - anteprima 4
  • Jeremy Clarkson a Top Gear - anteprima 5
  • Jeremy Clarkson a Top Gear - anteprima 6

Jeremy Clarkson amato e poi odiato dalla rete. Sullo stesso sito dove a marzo i fan hanno chiesto alla BBC di non licenziarlo per aver dato un pugno al produttore di Top Gear Oisin Tymon, c’è ora una petizione che chiede al suo attuale datore di lavoro - Amazon - di cacciarlo immediatamente. A lanciare l’appello è stato il sito web Planet Transgender che si è unito alle tante polemiche sollevate dalle pesanti dichiarazioni del giornalista sui transessuali. In un articolo pubblicato sul Sunday Times il 24 gennaio Jeremy Clarkson ha scritto senza mezzi termini: “Ora dobbiamo rivolgere tutta la nostra attenzione alle persone che vogliono cambiare il loro nome da Stan a Loretta. Si comportano come i bambini: sognano sogni impossibili. Tu da adulto non li prendi sul serio. Non li porti neanche all'ospedale quando hanno 10 anni e dicono 'Voglio essere una ragazza, puoi amputarmi il salsicciotto'?”. Ed altre affermazioni simili che hanno chiamato in causa anche l’educazione che i genitori darebbero ai figli transessuali.

Le sue parole hanno generato indignazione in diversi paesi, dall’Inghilterra agli Stati Uniti passando per l’Australia. Tanto per fare un esempio su come l’opinione pubblica anglossassone ha reagito alle parole del presentatore, un’adolescente transessuale di 15 anni ha chiesto, insieme a sua madre di 41 anni, le scuse pubbliche di Jeremy Clarkson a tutte le famiglie con figli trans. Nella petizione online, che finora ha raccolto quasi 3mila adesioni, si “implora” Amazon di licenziare Clarkson, considerando anche il suo stipendio da record (quasi un milione di sterline a puntata ovvero circa un milione e mezzo di euro al cambio attuale). Al momento non ci sono dichiarazioni di Amazon sull’accaduto e anche Jeremy Clarkson ha mantenuto il silenzio. Staremo a vedere nei prossimi giorni.

Autore:

Tag: Attualità , top gear , VIP


Vai allo speciale
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 55
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 34
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 49
  • Salone di Parigi 2016, le ragazze - Salone di Parigi 2016 - 50
Vai al Salone Salone di Parigi 2016
 
Top